SENECA

 

 

Per tornare alla homepage clicca qui

Per tornare alla Introduzione a Seneca clicca qui

 

SENECA

Tutte le citazioni (2) tratte dalle 'Questioni naturali' e dalla 'Apocolocintosi' di Seneca
contenute negli
Stoicorum Veterum Fragmenta

 

Seneca ‘Naturales Quaestiones’ VII, § 19, 1. Il nostro caro Zenone è dell’opinione seguente: egli giudica possibile che delle stelle si avvicino una all’altra e combinino i loro raggi, e che da questa concorrenza di luci si formi l’immagine di una stella oblunga. [SVF I, 122]

Seneca ‘Apocolocyntosis’ 8. Dicci insomma come vuoi che sia questo dio. Un dio Epicureo non può essere. Un dio simile non ha fastidi e non ne procura ad altri. Un dio Stoico? In che modo può essere ‘rotondo’, come dice Varrone, senza capo e senza prepuzio? Però vedo che c’è in lui qualcosa del dio Stoico: non ha cuore né testa. [SVF II, 1059]

 
Copyright [c] 2006 My Education Website. All rights reserved.