Giornale dell'edificazione
di una casa immaginaria chiamata ‘Proairesi’
su un’isola di nome ‘Natura delle Cose’
 

 

Casadon 20

Per tornare alla homepage clicca qui

 

5/06/2002 Mercoledì
Ad Atene, nello studio dell'Avv. Erietta K. avviene la firma del contratto per l’edificazione di una casa ad opera dell'Ing. Nicola S. Il contratto prevede la consegna ‘chiavi in mano’ della casa finita entro il 31/12/2002.

28/07/2002 Domenica
Hanno inizio i lavori di scavo necessari per la posa delle fondazioni. L’operatore della scavatrice si chiama Manolis. Il lavoro si protrae fino alle ore 15. Sull’isola, questo è l’unico giorno di Luglio con nuvole e pioggia.

Casadon 1

29/07/2002 Lunedì
Lavoro dalle 8,30 alle 16,15. La scavatrice è una Liebherr 921, ed utilizza un martello pneumatico perforante Furukawa.

30/07/2002 Martedì
Lavoro dalle 8,30 alle 15. Interviene anche Stratos con una pala meccanica. Lo scavo procede e prende forma anche una strada di servizio per le betoniere.

Casadon 3

31/07/2002 Mercoledì
Lavoro dalle 8,30 alle 15.  È  continuato lo scavo. Si è fatta anche una strada di accesso utilizzando materiale di scavo che è molto abbondante. Rocce tufacee di sedimentazione e poche rocce piroclastiche.

1/08/2002 Giovedì
Lavoro dalle 8,30 alle 15. Lo scavo è terminato e la pala meccanica ha lasciato il cantiere. Manolis inizia a spostare il muretto di confine, con notevole distruzione di vegetazione e molto disordine. Chiedo a S. copia dei disegni, che non ho, della casa.

2/08/2002 Venerdì
Fine del lavoro di Manolis. Lo spostamento di un muretto di confine in pietra ha causato lo sradicamento di molti cespugli e lo sconvolgimento di una striscia di terreno larga circa 10 metri e lunga più di 100 metri. Per il suo lavoro di scavo Manolis avrà 7000 € e sarà lui a pagare il lavoro di Stratos.

3/08/2002 Sabato
Arriva S. per il collaudo dello scavo. Riparte poi immediatamente per Mutzuna, dicendo che mi telefonerà domani. Manolis e la scavatrice ripartono per Naxos con lo Skopelitis delle ore 18.

7/08/2002 Mercoledì
Nel pomeriggio ho trapiantato 6 gerani rosa datimi da Lefteris, e secondo le sue istruzioni. Proprio allora si è levato un vento fortissimo da sud che, più tardi, ha reso molto molto difficile l'attracco dello Skopelitis e lo ha costretto a rompere gli ormeggi e riattraccare in una diversa posizione.

14/08/2002 Mercoledì
Il muretto 6 prima della mia riparazione.

Casadon 4

17/08/2002 Sabato
Lo stesso muretto dopo la mia riparazione.

Casadon 4A

8/09/2002 Domenica
Oggi ho trapiantato davanti al muretto n.6 un Ryncosperma Jasminoide, acquistato da P. a Luserna S. Giovanni.

15/09/2002 Domenica
Oggi alle ore 4 a.m. è arrivato, con l'Express Santorini, il S., con un autocarro carico di strutture in ferro e di ferri per il cemento armato delle fondamenta della casa. E' ripartito verso Naxos alle 13,30 con la stessa nave. Mi ha anche portato 4 sacchi da 20 Kg. di torba umificata che userò per trapiantare piante e migliorare il terreno coltivabile. Alle 17,30 ha cominciato a piovere. Si è trattato di una vera pioggia durata circa un'ora.

22/09/2002 Domenica
Sempre alle ore 4 a.m., con Express Santorini, è arrivato un container vuoto, che è stato piazzato sulla terrazza n. 2. S. non si è visto né mi ha telefonato per spiegare la sua assenza. Il posizionamento del container è stato assistito da un albanese di nome Xristo . Ho visto fatture per 1350 €, costo container, e per 1080 €,  trasporto sull’isola. Risulta dunque che il container è di proprietà di S.. Io ho terminato oggi il lungo lavoro di ripristino dei muretti. Ieri è arrivata la mia posta ed un pacco, speditomi da P., con guanti da lavoro, walkman, cassette di musica ed altre piccole sorprese assai gradite.

6/10/2002 Domenica
Oggi alle 4 a.m., con Express Santorini, è arrivato il S. con 2 camion carichi di materiale vario per le impalcature e le armature in legno, due carriole, un generatore portatile di elettricità, una cassetta con martello pneumatico ed accessori, una scavatrice pesante O&K. Mentre la scavatrice apriva un nuovo accesso al sito scavato ed obliterava quello vecchio perché troppo ripido, i due camion venivano scaricati dal conduttore e da due ragazzi albanesi. La scavatrice si spostava quindi da Ilias S. per un altro scavo. Intanto il S. con l'aiuto di tre greci: Xristodulos (mastro), Ndoni (mastro), Nikola (giovane aiuto e figlio di Ndoni), procedeva al tracciamento delle fondamenta di ipogeo e di cisterna mediante ramma, cordella e passalaki (commettendo, come rileverò più avanti, almeno un paio di seri errori). Tutti avevano dormito qualche ora presso Paraskevì, dove poi alloggeranno. Il lavoro è terminato verso le 12. Si andava quindi tutti a pranzo da Meltemi, con un conto di 80 € pagato da S. (ossia da me che lo pago). Ripartivano quindi tutti alle 13,30 con lo Express Santorini , salvo Xristodulos, Ndoni e Nikolaki i quali, nel pomeriggio, si riposavano per poi iniziare il lavoro la mattina dopo alle 8,30. Vedremo.

7/10/2002 Lunedì
I tre uomini lavorano dalle 8,30 alle 17 e costruiscono la parete in legno della parte sinistra e di quella di fondo dell'ipogeo.

8/10/2002 Martedì
Lavoro dei tre uomini dalle 8,30 alle 15,30 e fine parete in legno dell'ipogeo.

9/10/2002 Mercoledì
Lavoro dei tre uomini dalle 8,30 alle 15,30 e costruzione in legno della parete di metà cisterna.

10/10/2002 Giovedì
Lavoro dei tre uomini dalle 8,30 alle 15,30. Dopo una telefonata a S. e con il suo accordo si procede alla correzione dell'errore da me rilevato nel tracciamento, e si finisce l’armatura in legno della cisterna.

11/10/2002 Venerdì
Lavoro dei tre dalle 8,30 alle 15 e correzione di un ulteriore errore da me rilevato in un angolo della cisterna. Alle ore 18 i tre partono per Naxos con la Panagia Tinou. Domenica si terranno qui le elezioni amministrative comunali e regionali.

12/10/2002 Sabato
Lavoro soltanto io, la mattina, per controllare ancora le misure delle fondazioni. Rimane ancora non chiarito il problema della scala, e non ancora rilevato l'errore nei due lati esterni-lunghi della cisterna.

15/10/2002 Martedì
Lo stato dei lavori in legno per ipogeo e cisterna.

Casadon 5

17/10/2002 Giovedì
Alle ore 9, con il taxi Kofteros, arrivano a sorpresa da Mutzuna il S. con Ndoni, Nikolaki, Dimitris e Mikalis (specializzati nel lavoro legato ai ferri per le armature del cemento). Dopo le mie rimostranze assai vivaci per il ritardo, inizia il lavoro di posa delle colonne e dei ferri per le fondazioni. Si lavora fino alle 15,30 e poi dalle 17 al tramonto. Vengono posizionate 5 colonne dell'ipogeo. Il S. era ripartito per Naxos verso l'una del pomeriggio.

18/10/2002 Venerdì
Ndoni ed il figlio lavorano il legno per la porta e le finestre dell'ipogeo. Si inizia verso le 7,30. Dimitris e Mikalis procedono con le colonne e ferri di base delle fondazioni. Alle 11,40 il S. telefona in cantiere e parla con Mikalis e con Ndoni. Il lavoro termina alle 15,30. E' stata iniziata l'armatura in ferro della cisterna.

19/10/2002 Sabato
I 4 operai lavorano dalle 7,30 alle 15,30. Rimangono ancora da posare pochi ferri per completare le armature. Ho fatto correggere un paio di piccoli errori o dimenticanze nel numero e nel diametro dei ferri impiegati.

20/10/2002 Domenica
Lavoro dalle 7,30 alle 11,30 con fine armatura della cisterna e quasi fine di quella dell'ipogeo. I quattro uomini partono per Naxos alle 13,30 con l'Express Santorini.

23/10/2002 Mercoledì
Alle ore 9, con il taxi Kofteros, arrivano sei uomini. Sono i quattro di prima, più due altri falegnami (Serafinos e Angelos). Si lavora dalle ore 10,30 alle 16 circa, con costruzione telaio e seconda parete della cisterna.
Io nel frattempo ho costruito un anfiteatro che guarda l’isola sulla quale sono nati Apollo e Artemide.
Arriva il messaggio di D. sul pagamento delle tasse scolastiche

Casadon 5A

24/10/2002 Giovedì
Lavoro dalle 7,30 alle 15,30 dei sei uomini. L'armatura dell'ipogeo

Casadon 6

E quello della cisterna per la raccolta dell'acqua piovana

Casadon 6A

25/10/2002 Venerdì
Mikalis e Dimitris, avendo terminato per ora la loro parte, partono per Naxos alle 8  con lo Skop. Dalla stessa nave sbarca un camioncino che scarica rapidamente altri legni e materiale vario per il cantiere e quindi si reimbarca. Continuano dunque in quattro per completare i telai in legno necessari ad accogliere il cemento.

26/10/2002 Sabato
Ieri sera alle 19 è arrivato, con lo Skop., un camion con circa 4 m.c. di acqua dolce, che è salito ed è rimasto in cantiere. Oggi lavorano i quattro, più Xristo e due suoi albanesi, al completamento delle fondamenta. Al fondo della cisterna viene applicato un pozzetto prefabbricato in  cemento, dotato di due scarichi esterni. Gli albanesi riempiono con terra e sassi tre quadrati nel pavimento di base dell'ipogeo. Si aspetta l'arrivo del cemento pronto da Naxos. Si è lavorato dalle 7,30 alle 15,30. Questa notte c'è il passaggio all'ora legale.

27/10/2002 Domenica
Alle ore 3,20 a. m. con Express Santorini arrivano da Naxos le attese betoniere. Sono 8 betoniere da circa 10 m.c. di cemento ciascuna. A queste si aggiungono un mammut, un camioncino, una pala meccanica e quindi si procede immediatamente alla posa del cemento. Si lavora fino alle ore 13,30 circa, con numerosi addetti alle betoniere in aggiunta ai quattro greci ed ai tre albanesi.

Casadon 7

28/10/2002 Lunedì
Si procede subito allo smantellamento delle pareti in legno ed al recupero delle assi in legno. S., quattro betoniere e il mammut partono alle 12,45 con Express Santorini. Due betoniere erano partite alle 8 con Skop. Altre due partiranno alle 18, sempre con Skop.

29/10/2002 Martedì
Lavoro dei quattro operai dalle 7,30 alle 15,30 sempre allo smantellamento dei legni delle armature. Giornata di fortissimo meltemi. Visita di Markulis, da me controllato con spiegazioni sulla posizione di un pilastro. Ndoni mostra molto apprezzamento del mio modo di fare.

30/10/2002 Mercoledì
Lavoro dei quattro greci secondo il solito orario. Iniziano i lavori per l'armatura in legno dei soffitti di ipogeo e cisterna. Forte meltemi.

31/10/2002 Giovedì
Serafinos ed Angelos interrompono subito, di prima mattina, il lavoro, dicendo di dover partire domani con lo Skop. per Naxos e poi per la Beozia, da cui provengono. Lavorano regolarmente soltanto Ndoni e suo figlio. Sono approntati i legni per due travi dell'ipogeo.

1/11/2002 Venerdì
Lavorano i due greci, cui si aggiunge Xristo. Io misuro ancora tutte le parti costruite e trovo differenze  nella misura della cisterna che andranno compensate sul resto delle fondazioni che rimangono da fare. Si lavora regolarmente dalle 7,30 alle 15,30 e si allestiscono i legni per i soffitti di ipogeo e cisterna.

2/11/2002 Sabato
Partiti padre e figlio per Naxos, oggi lavorano soltanto Xristo ed un suo aiutante. Taglio forchette esterne ed intonacatura con Revinex (impermeabilizzante) delle pareti esterne di ipogeo e parte cisterna.

3/11/2002 Domenica
Sempre all'intonacatura lavorano l'aiutante albanese e, saltuariamente, Xristo. Io faccio il tracciamento delle fondamenta di salone e cucina con filo rosso e passalaki.

5/11/2002 Martedì
Oggi hanno lavorato soltanto due aiutanti di Xristo, intonacando una parete esterna dell'ipogeo.

6/11/2002 Mercoledì
Oggi Xristo ed un suo aiutante hanno rinforzato con un alto muro di sassi la scavo che guarda sulla strada e dove sarà (forse?) piazzata la colonna per la produzione in loco del cemento.

13/11/2002 Mercoledì
Xristo ha spalmato due mani di catrame sull'intonaco di ipogeo e cisterna. I due bidoni di catrame erano arrivati ieri sera da Naxos con lo Skop.
Io ho iniziato a dissodare la terrazza n. 7 con una pala prestatami da Xristo.

14/11/2002 Giovedì
Con lo Skop. delle ore 18 arriva un camioncino con telai e barre di ferro per armature. Arriva anche una scavatrice pesante JCB, che si mette subito all'opera e lavora fino a circa mezzanotte per riempire di pietre e terriccio le trincee intonacate e asfaltate attorno ad ipogeo e cisterna. I due mezzi ripartono per Naxos la mattina del Venerdì, alle ore 3, con la nave Dimitroula.

15/11/2002 Venerdì
Alle 15,30 con la nave Panagia Tinou arrivano il S., Ndoni con il figlio Nilolaki e Mikalis. Con lo Skop. delle ore 18 arrivano poi i telai in legno per l'armatura della scala interna ed altri ferri. Si lavora per le poche ore che mancano al tramonto.

16/11/2002 Sabato
Lavoro regolare con inizio alle 7,30 circa. Si procede alla armatura in ferro del tetto della cisterna ed a quello in legno per le fondamenta di  salone, cucina e scala interna. Intervengono anche due albanesi (Kosta e Vangelis), ai quali viene affidato il compito di scalpellare una parte di parete rocciosa che impedisce ancora il regolare posizionamento delle fondamenta della scala interna. Io mi sono trasferito oggi nella casa di Ipakoì.

17/11/2002 Domenica
Lavoro regolare. Ai tre greci si è aggiunto un aiutante albanese (Keddy) chiamato da S. e fatto arrivare ieri sera da Naxos. E' terminata l'armatura del tetto della cisterna e si procede ad armare le fondamenta di salone e cucina. Il S. è ripartito per Naxos con la nave Romilda alle ore 13,30 circa. In mattinata c'era stata la visita ai lavori da parte di Spiros.

18/11/2002 Lunedì
Lavoro dei quattro operai dalle 7,30 alle 16. Si è proceduto nel lavoro di armatura delle fondamenta di salone e cucina.

19/11/2002 Martedì
Lavoro dei quattro dalle 7,30 alle 16. Si procede all'armatura delle fondamenta della scala interna.

20/11/2002 Mercoledì
Lavoro dei quattro dalle 7,30 alle 16. Si procede all'armatura del tetto dell'ipogeo, che è anche il pavimento delle due stanze da letto al piano terra. Terminato il suo lavoro, Mikalis riparte per Naxos. Anche il ragazzo albanese lascia l’isola.

21/11/2002 Giovedì
Lavorano soltanto Ndoni e suo figlio, terminando i lavori in legno necessari per la posa del cemento. Quindi partono anch'essi per Naxos con lo Skop. delle ore 18.

27/11/2002 Mercoledì
Con la nave Dimitroula, alle ore 23,40, arrivano da Naxos il S., Ndoni e suo figlio, che accompagnano 4 betoniere ed un mammut. Ci si mette immediatamente al lavoro, con luce di fari, e si procede alla posa di circa 40 m.c. di cemento per i tetti di cisterna ed ipogeo e le fondazioni del resto della casa. Intervengono al lavoro anche Xristo e due altri aiutanti albanesi.

Casadon 7A

28/11/2002 Giovedì
Il lavoro è terminato verso le ore 3. Quasi tutto il personale delle betoniere lascia l’isola con lo Skop. delle ore 8. Il lavoro in cantiere riprende circa alla stessa ora. Nikolaki si ferisce alla mano sinistra con un chiodo ed ha bisogno di una medicazione ed una fasciatura che gli viene fatta qui, in ambulatorio. Si procede al disarmo delle parti in legno che sono già disarmabili ed al completamento di alcune piccole parti in cemento che non si sono potute realizzare di notte. Lavorano in 5: i due greci e i tre albanesi. Due betoniere lasciano l’isola con lo Skop. delle ore 18. Insieme con esse partono anche S., Ndoni e Nikolaki. Le altre due betoniere ed il mammuth lasciano l’isola la mattina di Venerdì alle ore 3, con la nave Dimitroula che torna da Kastellorizo.

29/11/2002 Venerdì
Lavora soltanto un ragazzo albanese, di nome Til, pulendo i legni che sono stati disarmati.

30/11/2002 Sabato
Lavora soltanto Til, pulendo i legni che sono stati disarmati. Con lo Skop. delle ore 19 è arrivata una piccola betoniera mandata da S..

1/12/2002 Domenica
E' continuato il lavoro di pulizia dei legni. Ha lavorato Til  con l'aiuto saltuario di Xristo.

3/12/2002 Martedì
Xristo ed io abbiamo lavorato mattina e pomeriggio a riempire di pietre e terriccio, al di sopra della base in cemento, le fondamenta della scala interna.

4/12/2002 Mercoledì
Xristo e Til hanno lavorato circa 1 m.c. di cemento con la piccola betoniera (5 sacchi di cemento da 50 kg) e lo hanno usato per cementare la trave semicircolare di base della scala interna e le pietre ed il terriccio trasportatovi ieri con il mio aiuto.

5/12/2002 Giovedì
Dietro ordine telefonico di S., Xristo e tre suoi aiutanti albanesi hanno disarmato totalmente i legni all'interno della cisterna e dell'ipogeo. I legni sono poi stati ripuliti.

6/12/2002 Venerdì
L'albanese Jimmy, lavorando il pomeriggio con l'aiuto saltuario di Xristo, ha terminato la pulizia dei legni.

9/12/2002 Lunedì
L'albanese Jimmy ha lavorato brevemente nel pomeriggio all'interno della cisterna tagliando le forchette.

11/12/2002 Mercoledì
L'albanese Jimmy ha lavorato brevemente nel pomeriggio all'interno della cisterna intonacandone una parte.

13/12/2002 Venerdì
Alle ore 13,30 circa, con la nave Panagia Tinou proveniente da Naxos è arrivato, con mia sorpresa, il S. accompagnato da Giorgos e da un albanese di nome Sherif. Giorgos (che è un mastro) portava sull’isola anche un carico di sabbia, cemento e altro vario materiale da costruzione con un camioncino di sua proprietà. Con lo Skop. delle ore 19 arrivava poi anche un altro albanese di nome Antony, che si univa ai due. Tutti e tre si fermeranno qui e porteranno a termine la struttura in cemento armato, così mi ha assicurato Giorgos, lavori in legno compresi.

14/12/2002 Sabato
S. lascia l’isola con lo Skop. delle ore 8. I tre lavoratori arrivati ieri, ai quali si sono aggiunti Xristo e Til, iniziano a lavorare verso le 7,30 e costruiscono le cassaforme in legno per i pilastri dell'isogeo. Il lavoro termina alle 14,30 a causa della pioggia.

15/12/2002 Domenica
I 5 operatori di ieri hanno lavorato dalle 7,30 alle 15 circa, continuando la costruzione delle cassaforme in legno e posando i ferri per i pilastri dell'isogeo.

16/12/2002 Lunedì
Lavoro regolare dei 5 operatori dalle 7,30 alle 17. Continua la costruzione delle cassaforme in legno e la posa dei ferri per i pilastri dell'isogeo.

17/12/2002 Martedì
Lavoro regolare dei 5 operatori dalle 7,30 alle 17. Continua la costruzione delle cassaforme in legno e la posa dei ferri per i pilastri dell'isogeo. Fornito da Nikolas R. arriva il materiale necessario per fare il cemento, con una piccola betoniera, il cui getto nei pilastri inizierà domani.

18/12/2002 Mercoledì
Con lo Skop. delle ore 8 lascio l’isola, diretto a Naxos, poi ad Atene (dove incontrerò E.) e quindi a Torino, dove mi fermerò fino ai primi giorni del nuovo anno.

5/01/03 Domenica
Volo da Milano Linate ad Atene, dove arrivo alle 16,30 circa. Dormo ad Atene all'Hotel Delfini.

6/01/03 Lunedì
Alle ore 7,25 mi imbarco, al Pireo, sul ‘Blue Star Ferries Naxos’ diretto a Naxos, dove arrivo alle 12,30 circa. Trovo coincidenza con lo Skop., il quale riparte da Naxos alle ore 13,30 e mi sbarca sull’isola alle ore 18,30.

7/01/03 Martedì
Riprendo contatto con i lavori di costruzione della mia casa. Trovo innalzate tutte le colonne dell'isogeo, riempite di pietre e cemento le fondamenta di salone e cucina e fatta la gettata in cemento di una parte della parete della scala interna, per una altezza di circa due metri. E' quasi terminato il lavoro di apprestamento delle strutture in legno e dei ferri per il tetto dell'isogeo. Rilevo alcuni errori, purtroppo ormai impossibili da correggere, bilanciati però da altre scelte di costruzione effettuate con più larghezza del sancito dagli schemi ufficiali di costruzione.

8/01/2003 Mercoledì
Lavorano in quattro, essendo Xristo impegnato in altro cantiere. E' terminato il lavoro di preparazione del tetto dell'isogeo e si attendono le betoniere da Naxos per Venerdì alle ore 13 circa. Si comincia intanto ad apprestare la parete della scala che da metà circa dell'isogeo salirà fino al tetto, egli scalini che salgono dall'isogeo al primo piano.

9/01/2003 Giovedì
Lavoro di 4 persone la mattina e di 3 persone nel pomeriggio. Si è alacremente proceduto ad apprestare la parete della scala interna, in modo che possa essere pronta domani per la gettata di cemento. Nella parete della scala sono state ricavate 7 finestre ad altezze crescenti. Il lavoro è stato sospeso dopo il tramonto, alle ore 17,30. La sera, nella casa di Ipakoì che attualmente ho in affitto, vengono in 4 (Giorgos, Sherifi, Anthony e Xristo) a prendere il caffè all'italiana da me preparato.

10/01/2003 Venerdì
Durante la mattina, alacre lavoro di 4 persone per terminare la preparazione della parete della scala prima dell'arrivo della nave ‘Panagia Tinou’. La nave arriva alle ore 14 ma a Naxos non ha caricato le betoniere a causa delle cattive condizioni del mare, che avrebbero reso pericoloso il loro sbarco sull’isola.

11/01/2003 Sabato
Giorgos, Sherifi e Xristo si impegnano allora in un altro lavoro, e precisamente alla verandatura di una casa nel centro del paese. Anthony, Til ed io lavoriamo invece a liberare da terriccio e pietre tutte quelle pareti della costruzione che ne sono occupate a livello suolo. Non potendo infatti procedere con il cemento armato si è deciso di lavorare, secondo il progetto, alla impermeabilizzazione di tutte le pareti esterne della casa che saranno a contatto con la terra e per tutta l'altezza di questo contatto. Questo ha richiesto innanzitutto la rimozione del terriccio misto a pietre di cui ho parlato. Si procederà inoltre, sempre in attesa del cemento, alla pulizia ed alla impermeabilizzazione dell'interno della cisterna, come pure alla costruzione della scala esterna che, addossata alla cisterna, permetterà di salire sul tetto di quest'ultima, ossia sulla veranda dalla quale si accede alla porta di ingresso principale della casa.

12/01/2003 Domenica
I lavori sono sospesi. Nel pomeriggio piove.

13/01/2003 Lunedì
La mattina  lascio l’isola con lo Skop. delle ore 8. Devo essere a Torino il giorno 15 per un atto notarile.

19/01/2003 Domenica
Sono di ritorno sull’isola alle 13,45 con la nave ‘Romilda’, essendo partito dal Pireo alle ore 1,00. Trovo fatta la gettata di cemento del tetto del pianterreno con i relativi balconi e degli scalini che salgono dal pianterreno (isogeo) al primo piano. E' stata eseguita la impermeabilizzazione dell'esterno casa che sarà a contatto con il terreno ed è stata costruita anche, in cemento, la rampa di scale esterna che dal livello del seminterrato sale lungo la parete della cisterna fino al pianterreno e quindi all'ingresso principale. Questa volta il cemento non è arrivato con le betoniere da Naxos ma è stato preparato sul posto con l'attrezzatura messa a disposizione da Nikitas R. Giorgos e Sherifi sono partiti ieri per Naxos e non so, in questo momento, quando torneranno. Qui è rimasto soltanto Anthony con la moglie ed il figlioletto. Scendendo dalla nave ho incontrato Xristo che partiva, con la stessa Romilda, per Naxos.

20/01/2003 Lunedì
Anthony e Til hanno lavorato dalle 8 alle 15, cominciando a disarmare e ripulire legni esterni della gettata di cemento e parti in metallo e legni dell'armatura degli scalini che salgono dal pianterreno (isogeo) al primo piano. Con lo Skop. delle ore 18,00 sono ritornati da Naxos Giorgos, Sherifi e Xristo.

21/01/2003 Martedì
Lavoro dei 5 operatori all'allestimento delle armature dei pilastri del primo piano. Vengono realizzate 4 armature in legno. Con lo Skop. delle ore 19 arrivano da Naxos le gabbie ed i ferri per i pilastri richiesti.

22/01/2003 Mercoledì
Lavorano sempre i cinque soliti dalle ore 8,00 alle ore 16,00. Viene terminato il lavoro di armatura ferro (con mia supervisione costante) di tutti i pilastri richiesti. Xristo ed io, dalle ore 17,00 alle ore 18,30 iniziamo la pulizia dell'interno della cisterna.

23/01/2003 Giovedì
Vengono terminati i lavori di armatura in legno di tutti i pilastri richiesti. Io lavoro alla rimozione di tutta l'acqua rimasta nella cisterna ed inizio la pulizia del suo interno. Hanno lavorato in quattro dalle 8,00 alle 15,00 con l'intervento saltuario di Xristo. La stima dell'importo dei lavori in cemento armato, tutto compreso, fattami da Giorgos è di circa 45.000 €.

24/01/2003 Venerdì
Si è lavorato in cinque alla sistemazione dei cammini di lancio delle gettate di cemento che si faranno domani. Io e Til abbiamo asportato dall'interno della cisterna tutto il materiale cementizio e ferroso che vi si era accumulato.

25/01/2003 Sabato
Verso le ore 9,30 ha inizio il lavoro di produzione del cemento (1,5 sacchi di cemento da 50 Kg. per ogni carico della betoniera. Ci vogliono 6 carichi per fare 1m.c. di prodotto.) Sono impegnati, oltre i soliti cinque operatori, Nikitas R. e tre suoi dipendenti. Lavora anche Sigfrid, il signore austriaco che ha casa davanti a me. Vengono fatte le gettate di tutte le colonne del primo piano e della parete della scala. Il lavoro termina alle ore 13,30 circa.

26/01/2003 Domenica
Si è proceduto al totale disarmo delle gettate effettuate ieri di pilastri e parete delle scale. E' iniziato il lavoro di armatura in legno per il tetto del primo piano e per gli scalini che salgono dal primo piano al tetto.

Casadon 8

27/01/2003 Lunedì
Xristo e Til hanno lavorato al disarmo dei legni del piano terra. Giorgos ha lavorato all'impostazione degli scalini che salgono dal primo piano al tetto. Anthony e Sherifi hanno lavorato all'armatura in legno delle travi del tetto. La temperatura si è notevolmente abbassata e tira un freddo vento di borea. Lo Skop. non è passato.

28/01/2003 Martedì
Lavoro regolare dei quattro (e saltuario di Xristo) dalle ore 8 alle ore 15,30. Continua l'armatura in legno delle parti che accoglieranno l'ultima gettata di cemento. Fa ancora più freddo di ieri ed il vento da nord è tagliente. Anche oggi lo Skop. non si è fatto vedere.

29/01/2003 Mercoledì
Lavoro regolare dei quattro (Xristo non si è fatto vedere) e prosecuzione dell'armatura. Dopo una brevissima pausa in mattinata, nel pomeriggio è cresciuto un forte vento da sud. Lo Skop. si è visto la mattina e comunque non ha poi mancato l'appuntamento delle ore 19. La sera, per scaldarmi, ho acceso per la prima volta il caminetto della casa di Ipakoì dove abito.

30/01/2003 Giovedì
Lavoro regolare dei quattro (Xristo lavora ad un muro in pietra nel Ginnasio dell’isola) e prosecuzione dell'armatura. Permane il forte vento da sud che impedisce il movimento delle navi.

31/01/2003 Venerdì
Lavoro regolare soltanto di Anthony e di Til nel disarmo del tetto del salone del piano terreno e di balconi e verande. Giorgos è arrivato in cantiere più tardi perché ha dei problemi con il suo camioncino. Sherif e Xristo sono stati assenti. Il vento è ancora rinforzato e verso le ore 11,45 si è scatenato un temporale breve ma con raffiche violentissime, che hanno fatto volare via alcuni legni dell'armatura in corso.

1/02/2003 Sabato
Hanno lavorato in quattro. Xristo era assente. E' terminato il disarmo del tetto del piano terreno. E' terminata l'armatura in legno per il tetto della casa ed è stata anche terminata l'armatura sia in legno che in ferro degli scalini che salgono dal primo piano al tetto. Lo Skop. è passato la mattina alle ore 8,30. Nel pomeriggio il vento è ritornato fortissimo ed i porti sono di nuovo stati chiusi.

2/02/2003 Domenica
Giornata di pioggia battente e continua. A sorpresa, verso le ore 12 è arrivato da Naxos lo Skop. con il carico di ferri atteso. I ferri sono stati scaricati e trasportati in cantiere, ma non si è lavorato a causa delle proibitive condizioni atmosferiche. Il vento è girato da sud a nord.

3/02/2003 Lunedì
Permane un notevole vento freddo da nord ma il mare si è calmato ed ha smesso di piovere. Hanno lavorato i soliti cinque operatori portando a termine l'armatura in ferro del tetto della casa. Domani si procederà alla gettata finale del cemento.

4/02/2003 Martedì
Verso le ore 9,30 ha inizio il lavoro di produzione del cemento. Sono impegnati, oltre i soliti cinque operatori, Nikitas Roussos e tre suoi dipendenti. Io ho preso parte al lavoro trasportando i sacchi di cemento da 50 Kg., aprendoli e versando il cemento sulla miscela di ghiaia e sabbia pronta per la betoniera impastatrice. In totale ho lavorato 90 sacchi pari a 4 tonnellate e mezza. E' stata fatta la gettata del tetto della casa e degli scalini che salgono dal primo piano fino al tetto. In aggiunta è stata fatta una piccola gettata di cemento per ottenere il pavimento del sottoscala della scala esterna. Il lavoro è terminato alle ore 13,30 circa. La giornata è stata calma e soleggiata ma verso sera, come da previsioni meteorologiche, è ripreso un fortissimo vento da sud accompagnato da pioggia intermittente.

5/02/2003 Mercoledì
Oggi hanno lavorato soltanto Xristo e Til. Hanno disarmato parte dei legni perimetrali del tetto e quindi hanno proceduto alla pulizia dei legni disarmati. Io, per la seconda volta, ho svuotato la cisterna dell'acqua piovana che vi si era accumulata. Il tempo è ulteriormente peggiorato e si è scatenato un fortunale quale non si vedeva qui da almeno trent’anni. Vento tremendo da sud e mare spaventosamente infuriato. La sera è caduta anche pioggia.

Casadon 9

6/02/2003 Giovedì
Xristo, aiutato da Sigfrid, ha lavorato all'intonacatura dell'interno della cisterna. Til ha prima proseguito nella pulizia dei legni e nello smontaggio di ponteggi, poi ha aiutato Xristo. Io ho disposto il secondo bonifico per S., trattenendogli la quota pari ad un mese di ritardo. E' continuato il maltempo, con intermezzo di violenti acquazzoni. La navigazione rimane bloccata e così Giorgos, Sherifi e Anthony (con moglie e figlioletto), che dovevano partire ieri per Naxos, sono ancora qui sull’isola.

7/02/2003 Venerdì
La mattina, a causa della pioggia, lavoro saltuario alla pulizia dei legni del solo Xristo. Le condizioni meteorologiche sono drammaticamente peggiorate nel pomeriggio. Un furibondo vento da nord-ovest ha trasformato l'Egeo in un brumoso Oceano Atlantico.

8/02/2003 Sabato
Xristo e Til hanno completato l'intonacatura delle pareti laterali della cisterna. Il tempo è migliorato e lo Skop. ha potuto portare a Naxos Giorgos e Sherifi. Nella notte la neve ha imbiancato le cime più alte di Naxos. Ho parlato al telefono con D. e ne sono stato molto contento.

9/02/2003 Domenica
Xristo e Til hanno lavorato al disarmo parziale del tetto e poi alacremente alla pulizia e all'intonacatura del pavimento della cisterna. Anthony (con moglie e figlioletto) è partito per Naxos questa mattina con lo Skop. La giornata è stata fresca, per il leggero vento da nord, ma luminosa.

10/02/2003 Lunedì
Non ha lavorato nessuno. Io ho innaffiato con acqua il pavimento in cemento fresco della cisterna. Con la nave Dimitrios è arrivato un carico di almeno 75000 mattoni rossi e traforati. La giornata è stata grigia e con poco vento. Nel pomeriggio ho fatto una passeggiata fino a Mersini dove ho trovato Ntoni intento a scannare e scuoiare capre.

11/02/2003 Martedì
Il cantiere è rimasto inattivo. Ha piovuto tutto il giorno, praticamente senza interruzione. Il mare è calmo. C’è un leggero vento da est. Lo Skop., che doveva passare alle ore 19, non si è fatto vivo.
Ho ricevuto da S. una telefonata che mi ha fatto molto piacere.

12/02/2003 Mercoledì
Il cantiere è rimasto inattivo. Piove ininterrottamente. Sono andato io a controllare lo stato della cisterna. Parte del nuovo cemento gettato come pavimento non ha tenuto all'acqua piovana e si è frantumato staccandosi dalla base sottostante. Il mare è calmo e senza vento. L'acqua del porto è diventata bionda e limacciosa a causa dello sversamento in mare di acque torrentizie che sfociano sulla spiaggia.

13/02/2003 Giovedì
Il cantiere è inattivo. Ha piovuto tutto il giorno. Verso sera è rinforzato il vento freddo da nord. Come ieri, nessun passaggio dello Skop.

14/02/2003 Venerdì
Il cantiere è inattivo. Spira un tagliente vento da nord ma senza pioggia.

Casadon 9A

15/02/2003 Sabato
Il cantiere è inattivo. La giornata è stata soleggiata, almeno parzialmente, e non è caduta pioggia. Il vento è stato leggero e da nord.

16/02/2003 Domenica
Il cantiere è inattivo. La giornata è stata meteorologicamente neutra e ci si attende, per i prossimi giorni, un peggioramento. Nessuna notizia da S.

17/02/2003 Lunedì
Il cantiere è inattivo. In accordo con le previsioni, è cominciata una nuova fase di piogge. La pioggia è caduta senza interruzioni per tutto il giorno. Il vento è moderato-forte e proviene da sud.

18/02/2003 Martedì
I lavori sono sempre sospesi. E' continuata la ininterrotta pioggia di ieri. Nel porticciolo dell’isola, le piccole barche scoperte si stanno riempiendo d'acqua. Anche oggi nessun passaggio dello Skop. e nessuna notizia da S.

19/02/2003 Mercoledì
I lavori sono sempre sospesi. Non piove se non per brevissimi momenti. Prevale il vento freddo da nord. Si è avuta notizia di notevoli disastri provocati dal maltempo a Naxos ed in altre isole delle Cicladi. Anche oggi nessun passaggio dello Skop. e nessuna notizia da S.

20/02/2003 Giovedì
L'albanese Jimmy ha lavorato al disarmo dei legni del primo piano. Fa sempre freddo, ma oggi c'è stata poca pioggia. Alle ore 19 è passato lo Skop., diretto verso Naxos.

21/02/2003 Venerdì
I lavori sono sospesi. Giornata di vento moderato e freddo da nord. La navigazione è ripresa regolarmente.

22/02/2003 Sabato
Jimmy ha lavorato alla pulizia dei legni disarmati. Le cime delle montagne di Naxos sono ridiventate bianche. Giornata di vento moderato e molto freddo da nord. Nessuna notizia da S. Si prevede, così mi dicono, che domani nevicherà anche a Donoussa.

23/02/2003 Domenica
I lavori sono sospesi. Giornata soleggiata ma di vento intenso e freddo da nord. La Romilda è passata regolarmente, diretta al Pireo.

24/02/2003 Lunedì
Il cantiere è rimasto inattivo. Io ho ripulito l'interno della cisterna dell'acqua piovana accumulatasi. Ho così provveduto anche a scrostare ed eliminare quelle parti della sottile pellicola  di cemento, gettato sul pavimento da Xristo, che si era frantumata in più punti. Nel pomeriggio è effettivamente caduta un po' di neve o, per meglio dire, di pioggia ghiacciata -ma come un miraggio- tra vento, nuvolaglia e sole.

Casadon 10

25/02/2003 Martedì
Io ho provveduto a fare un po' di pulizia nel cantiere. In particolare ho liberato dai detriti il sottoscala che è destinato a diventare l'armadio a muro di una delle stanze da letto dell'isogeo. Verso le ore 11,30 è venuto in cantiere Jimmy ed ha proseguito il suo lavoro di pulizia dei legni disarmati. Anche oggi la temperatura esterna è bassa e continua a soffiare il freddo vento da nord. Di tanto in tanto cade dalla nuvolaglia in transito della pioggia ghiacciata, ma si hanno anche momenti di sole. Le previsioni dicono che da domani la situazione dovrebbe migliorare. Xristo mi ha detto di avere ricevuto ieri una telefonata da S. che garantisce il suo arrivo, e quindi la ripresa dei lavori, per domani o dopodomani.

Casadon 11

26/02/2003 Mercoledì
Jimmy ha proseguito il suo lavoro di pulizia dei legni disarmati. Io ho parzialmente potato il grande ginepro che cresce al confine nord del terreno. Il tempo è effettivamente migliorato, con sole e cielo meno ingombro di nuvole. Tuttavia permane un gagliardo vento di borea, che si fa sentire soprattutto a Plakes.

Casadon 12

27/02/2003 Giovedì
Il cantiere è inattivo. Io ho pulito i pavimenti del primo piano, scopando e rimuovendo macerie di legno, cemento, ferri da armatura, chiodi, ecc. S. non è arrivato. E' ripresa la circolazione dello Skop. La giornata è soleggiata ma a Plakes continua a spirare un più che gagliardo vento di borea.

28/02/2003 Venerdì
Il cantiere è inattivo. Io ho lavorato alla parziale potatura del grande ginepro, in vista del ripristino del muretto di confine nascosto e coperto dal suddetto ginepro, muretto che è crollato da chissà quanto tempo e che è comunque in pessime condizioni. La giornata è stata soleggiata, calda e senza vento.

1/03/2003 Sabato
Il cantiere è inattivo. Io ho continuato a lavorare al ginepro. La giornata è stata nuvolosa per un leggero vento da sud.

2/03/2003 Domenica
Il cantiere è inattivo. Io ho terminato la pulizia del pavimento del primo piano. Non ho potuto fare altro perché la giornata è stata piovigginosa fino a pomeriggio inoltrato. Spira una leggera brezza da nord. Lo Skop. ha fatto, oggi, una corsa extra per recuperare i giorni di inattività forzata. La Romilda è passata regolarmente alle ore 13,30.

3/03/2003 Lunedì
Il cantiere è inattivo. Io ho ripristinato quella parte del muretto di confine verso Plativola, che sta subito a sinistra del grande ginepro potato. La giornata è stata mite e soleggiata.

4/03/2003 Martedì
Il cantiere è inattivo. Giornata di vento da sud e di pioggia continua che ha impedito qualunque movimento.

5/03/2003 Mercoledì
Il cantiere è inattivo. Nikitas R. ha ritirato oggi il montacarichi e le attrezzature connesse alla produzione del cemento, betoniera impastatrice compresa. Lavorando dalle ore 9 alle ore 12,30 circa, io ho cominciato il ripristino del muretto coperto dal grande ginepro. La giornata è stata di pioggerella saltuaria la mattina, e di pioggia continua a partire dal primo pomeriggio. Il vento è stato variabile e debole. Lo Skop., passato la mattina regolarmente, è poi stato bloccato a Naxos.

6/03/2003 Giovedì
Il cantiere è inattivo. Io ho quasi terminato il ripristino del muretto coperto al quale lavoro. La giornata, nuvolosa ma senza pioggia, è stata dominata da un gagliardo borea. La navigazione è di nuovo sospesa.

7/03/2003 Venerdì
Il cantiere è inattivo. Io ho terminato il lavoro al muretto coperto. La navigazione è ripresa regolarmente. La giornata è stata splendida.

8/03/2003 Sabato
Il cantiere è inattivo. Io ho terminato la potatura dei rami secchi di tutti i grandi ginepri del terreno. Giornata mite ma di cielo alquanto lattiginoso. Scarso il vento, che poi rinforza da nord verso sera.

9/03/2003 Domenica
Il cantiere è inattivo. Io ho ripulito l'interno della cisterna dell'acqua piovana nuovamente accumulatasi. Ho poi terminato la sistemazione del terreno ombreggiato dal grande ginepro di confine. Ne ho ottenuto un magnifico gazebo naturale. Giornata aprica e di gagliardo borea. La Romilda è passata alle ore 12,15 e si è poi diretta verso Katapola.

10/03/2003 Lunedì
Il cantiere è inattivo. La Romilda è ripassata, a sorpresa, verso le ore 9 e si è poi diretta verso Koufonissi. Oggi è la festa ortodossa del Lunedì katarò e si fanno volare gli aquiloni. Ieri qualcuno ha asportato dal cantiere un certo numero di assi di legno per armatura (si deve trattare di Nikitas R., che sta sopraelevando in paese la casetta del simpatico capitano cretese, marito di una sorella di Nikitas M.). Io ho ripulito la casa di alcuni frammenti di legno di armatura che non erano ancora stati asportati. La giornata è stata ben soleggiata, con vento moderato-forte da nord.

19/03/2003 Mercoledì
Il cantiere è rimasto inattivo durante tutti questi giorni. Contattato telefonicamente da me il Martedì 11, S., dovendo trovarsi il Venerdì 14 ad Atene, mi aveva promesso di telefonarmi Sabato 15 e di venire qui con il personale, la Domenica 16 o il Lunedì 17. Non è avvenuto nulla del genere. Il tempo è cambiato gravemente in peggio tra il Sabato 15 e la Domenica 16. La Romilda è comunque passata qui la Domenica 16, ma da Sabato 15 a tutt'oggi Mercoledì 19 lo Skop. non si è più fatto vedere a causa delle pessime condizioni del mare e del forte vento di borea. Oggi io ho ripulito l'interno della cisterna dall'acqua piovana nuovamente accumulatasi.

20/03/2003 Giovedì
Il cantiere è rimasto inattivo. Oggi sono ripresi i regolari passaggi dello Skop. Il tempo si è rimesso al bello e il mare si è calmato.

21/03/2003 Venerdì
Alle ore 13,30 con la Panagia Tinou è sbarcato sull’isola un camion (l'autista si chiama Xrisostomos) carico di materiale necessario per  i lavori di muratura (tra l'altro, il camion è lo stesso che aveva portato qui il container). Poi, alle ore 19 con lo Skop. arrivavano S. e due mastri (Giorgos e Stefanos) che lavoreranno alla muratura. La giornata è stata serena e tiepida.

22/03/2003 Sabato
I materiali trasportati dal camion sono stati scaricati in cantiere. Sono anche stati trasferiti dal porto al cantiere -grazie allo stesso veicolo, che è dotato di braccio meccanico- 30 blocchi di mattoni da 440 mattoni ciascuno. Oggi ha lavorato anche Xristo per tutto il giorno, e Til soltanto la mattina. Domani saranno trasferiti in cantiere altri 10 blocchi di mattoni. Lo Skop. ha effettuato oggi l'ultima corsa prima di una sosta di circa tre settimane per lavori di manutenzione in cantiere navale. La giornata è stata serena e luminosa ma dominata da un freddissimo vento di borea, che si è calmato soltanto verso sera.

23/03/2003 Domenica
Dopo avere trasferito i 10 blocchi di mattoni, il camion è stato caricato con una parte (circa 5 tonnellate) dei legni che sono a suo tempo serviti per le armature del cemento armato. Abbiamo lavorato al carico in 5: io, Giorgos, Stefanos, Xristo e Til fin verso le ore 13. S., dopo avere sommariamente mostrato a Giorgos la distribuzione sul terreno di muri e finestre dell'isogeo,  è ripartito con la Romilda -alle ore 14,20- verso Naxos. Con la stessa nave è ritornato a Naxos anche il camion che avevamo caricato la mattina. Nel pomeriggio io ho ripulito la terrazza del primo piano dei detriti che vi si erano accumulati. La giornata è stata coperta fin verso le ore 10 poi serena ma con un vento di borea teso e freddissimo, tagliente.

24/03/2003 Lunedì
A sorpresa di tutti, ma in accordo con le previsioni meteorologiche telediffuse, la giornata è stata caratterizzata da continue bufere di vento (borea) e neve che hanno reso impossibile qualunque attività. Io sono arrivato in cantiere, che poi è rimasto inattivo, coperto di neve dalla testa ai piedi.

25/03/2003 Martedì
Giorgos, Stefanos e Xristo hanno lavorato alla sistemazione della cisterna, chiudendo con cemento una delle aperture del suo tetto e ripristinando quelle parti del sottile strato di copertura del suo pavimento che si erano deteriorate. Mai si era visto sull’isola un borea così violento ed un mare tanto spumeggiante. Essendo però il cielo sereno e la giornata soleggiata, la temperatura si è mantenuta accettabile. La violenza del vento ha però impedito l'inizio dei lavori in muratura.

26/03/2003 Mercoledì
I tre operatori di ieri hanno proceduto a gettare, in continuità di altezza con il tetto della cisterna e attorno alla parte sud ed est della casa, il cemento di base su cui verranno posate più avanti le pietre di Karistos. Io ho deciso di alzare di circa 40 cm. una parte del muretto di confine ovest del terreno, ed a questo scopo ho trasportato e lavorato pietre per buona parte della mattinata. Il vento di borea ha diminuito alquanto la sua violenza ma si è mantenuto gagliardo. La giornata è stata soleggiata e senza nuvole. La nave Dimitroula, attesa per le ore 24, non è invece passata.

27/03/2003 Giovedì
Giorgos e Stefanos hanno intonacato a spruzzo una parte dei pilastri e delle colonne e disarmato l'apertura del tetto della cisterna. Xristo, nel pomeriggio, ha riversato circa 2 metri cubi di acqua nella cisterna. Nel tardo pomeriggio Il vecchio Mikalis, senza chiedere la mia preventiva autorizzazione e senza mai volgermi lo guardo, in compagnia di Giorgos figlio di Nikitas e del vecchio Giorgos padre della moglie di Ilias, ha asportato dal cantiere una unità e un quarto di armatura leggera in traliccio di acciaio. Io ho assistito tacendo, sul momento, di proposito, a tutta l'operazione. Ad un certo punto, mentre il camioncino guidato da Giorgos si stava allontanando e Mikalis, seduto sul cassone accanto al materiale da lui trafugato, agitava la mano per un imbarazzato saluto, ho visto quel suo gesto verso di me come il suo addio alla lealtà, al rispetto di sé e dunque alla vera vita. La giornata è stata aprica, soleggiata e con vento di borea molto moderato.

28/03/2003 Venerdì
In mattinata ho parlato al vecchio Mikalis, chiarendo con lui quanto avvenuto ieri e dicendogli che doveva considerare un regalo da parte mia quanto lui aveva asportato dal cantiere. Lui si è giustificato dicendomi di avere chiesto l'autorizzazione a S., in occasione della sua ultima visita. Si tratta, ovviamente, di una menzogna. S., con il quale parlerò più tardi telefonicamente, mi dirà di non saperne nulla. Con la dovuta fermezza ho avvertito Mikalis di interpellare me, la prossima volta, prima di asportare materiale dal cantiere. Xristo ha rifornito di acqua il camion apposito e lo ha depositato in cantiere. Giorgos e Stefanos hanno iniziato la costruzione dei muri esterni in mattoni a partire dal lato ovest della casa. Alle ore 19 circa sono arrivati da Naxos, con la nave Panagia Tinou, i due altri mastri attesi. Vengono anch'essi da Filoti e si chiamano entrambi Vassilis. Sono arrivati con un camioncino dal quale hanno scaricato in cantiere materiale vario. La giornata è stata soleggiata e con vento da nord moderato, che però nel tardo pomeriggio è diventato assai fresco.

29/03/2003 Sabato
Giorgos, Stefanos e i due Vassilis hanno alacremente lavorato alla muratura esterna dell'isogeo. Nel pomeriggio io ho lavorato brevemente al muretto che sto rialzando. La giornata è stata soleggiata ma con un leggero vento di borea piuttosto fresco.

30/03/2003 Domenica
I quattro operatori hanno lavorato regolarmente alla muratura esterna dell'isogeo. Io ho lavorato al rialzo del muretto e poi ho scaricato in cisterna l'acqua (secondo carico) di cui Xristo aveva rifornito il camion apposito. La giornata è stata soleggiata e ventilata.

31/03/2003 Lunedì
Essendo oggi una giornata di vera bonaccia, i quattro operatori, invece di gettare i travetti in cemento di metà-muro, hanno lavorato alla muratura esterna del primo piano. Xristo ha fornito il terzo carico di acqua, che io ho provveduto a svuotare nella cisterna. In accordo con Stefanos, nel pomeriggio io ho proceduto alla bruciatura di quasi tutto il materiale cartaceo e della plastica accumulatasi in cantiere. Verso sera si è levato un moderato vento da sud che promette pioggia.

1/04/2003 Martedì
I quattro operatori hanno proceduto alla gettata dei travetti in cemento di metà muro del piano terreno. Xristo ha fornito il quarto carico di acqua. Ho misurato la quantità di acqua che risulta essere contenuta attualmente nella cisterna. Si tratta di circa 15-16 metri cubi. Il camion di rifornimento ha una capacità di 7-8 metri cubi. La giornata è stata caratterizzata da un moderato vento da sud e cielo coperto, ma senza pioggia. Sono stato cercato telefonicamente da un ufficio di Naxos per l'IKA. Ho telefonato ad Erietta e le ho delegato la questione. Si tratta di un versamento, che spetta per contratto a S., ad un Ufficio erariale.

2/04/2003 Mercoledì
Sono stati gettati i travetti in cemento di metà muro del primo piano (salvo un paio, uno dei quali richiede una piccola modifica). Si è poi proseguito nella edificazione dei muri esterni dell'isogeo, dopo avere disarmato i travetti gettati ieri. Hanno lavorato regolarmente in quattro. Altre 10 ballette di mattoni sono state trasferite dal porto al cantiere. La giornata è stata piovosa e fredda. Verso sera si è levato un moderato vento da nord che però non ha fatto riapparire il sereno.

3/04/2003 Giovedì
Le quattro persone attualmente impegnate nel cantiere hanno continuato il lavoro di edificazione dei muri esterni dell'isogeo. Io ho proseguito nel rialzo del muretto. La giornata è stata serena al mattino e poi si è man mano velata. Il vento è stato assente.

Casadon 13

4/04/2003 Venerdì
I quattro moschettieri hanno lavorato ai muri esterni e interni dell'isogeo ed hanno innalzato la parte di muretto perimetrale della veranda che segue il bordo della cisterna. Io ho continuato il lavoro di rialzo del muretto in pietra. Il tempo è stato buono, con sole e vento leggero da nord.

5/04/2003 Sabato
Un breve e violento acquazzone ha aperto la giornata. Vi è stato un rifornimento di ghiaia e sabbia. I quattro moschettieri hanno lavorato ai muri esterni dell'isogeo, hanno innalzato tutto il muretto perimetrale della veranda ed hanno costruito parte di un muro esterno del primo piano. Nel tardo pomeriggio si è levato un forte vento da ovest. In complesso la giornata è stata soleggiata.

6/04/2003 Domenica
Leggera pioggia intermittente in mattinata. Si è lavorato sia ai muri esterni ed interni dell'isogeo, con costruzione del terzo arco, che ai muri esterni del primo piano. La Romilda è passata regolarmente qui alle ore 14 circa. Il resto della giornata è stata caratterizzata da sole e nuvole passeggere, con vento quasi assente.

7/04/2003 Lunedì
Giornata dominata da una alternanza continua di pioggia e sereno. Nel pomeriggio si è levato un forte vento da sud. I quattro moschettieri hanno lavorato ai muri, tanto esterni che interni, del primo piano, definendo quindi i perimetri delle varie camere. Io ho brevemente lavorato al muretto, tempo permettendo. La serata è dominata da un ulteriore rinforzo del vento da sud.

Casadon 14

8/04/2003 Martedì
Durante la notte ci sono stati ripetuti e intensi piovaschi. Contro le previsioni meteorologiche, la giornata è poi stata caratterizzata da un intenso e freddissimo vento da nord, con cielo completamente nuvoloso, ripetuti spunti di pioggia ghiacciata e mare molto agitato. Dal cantiere sono scomparsi, trafugati ieri sera tardi o nel corso della notte, tutti i restanti ( 3 e mezzo) blocchi di armatura leggera in traliccio di acciaio. Si è lavorato, con difficoltà legate al tempo e alla temperatura, alle armature in legno delle architravi di porte e finestre esterne dell'isogeo. Nel pomeriggio sono poi state fatte le corrispondenti gettate di cemento. E' stato anche gettato il cemento di copertura di una parte del muretto in mattoni che circonda la casa. Sono state inoltre preparate, a parte, le architravi in cemento per le porte delle stanze dell'isogeo e del primo piano. Il vento freddo era tale che si è dovuto fare fuoco, con legna morta del cantiere, dentro un bidone trasportato all'interno della costruzione.

Casadon 15

9/04/2003 Mercoledì
Ieri pomeriggio, mentre si trovava a Kalotaritissi, è improvvisamente morto il vecchio Mikalis. Lo hanno trovato privo di vita, riverso sul letto, in una sua piccola stanza, verso le otto di sera. Aveva una scarpa slacciata, ma non era riuscito a slacciarsi l'altra. Alcuni affermano che si è trattato di asfissia, essendosi trovato nella stanza un grosso braciere di carbone. Il medico dice invece che Mikalis è stato fulminato da un infarto. Oggi c'è stato il funerale. E' stato sepolto nel cimitero di qui secondo la tradizione ortodossa che prevede nella bara di legno un cuscino ripieno di terra che tiene eretta la testa del morto e la copertura della salma, ben visibile a tutti, con un leggero strato, sempre di terra. Il coperchio viene quindi soltanto appoggiato sulla bara. Ciascun parente e amico getta poi sul coperchio della bara una manciata di terra e la fossa viene infine riempita con la terra di scavo. In cantiere, i quattro operatori hanno lavorato regolarmente, finendo la costruzione dei muri esterni dell'isogeo. Hanno anche gettato i travetti di metà muro e le architravi ai muri del primo piano, e i travetti di copertura a parte del muretto esterno. Vi è stato un rifornimento di sabbia da parte di Mani. La giornata è stata soleggiata ma con una brezza di borea molto fresca.

Casadon 16

10/04/2003 Giovedì
I quattro moschettieri hanno lavorato ai muri esterni e interni del primo piano. Io ho chiesto in giro notizie sul materiale che risulta trafugato dal cantiere senza, ovviamente, giungere ad alcunché. La giornata è stata splendida, con cielo sereno, assenza di vento e mare calmo.

11/04/2003 Venerdì
I quattro moschettieri, in mattinata, hanno gettato, in cemento, tutte le architravi mancanti di porte e finestre del primo piano. E' stato anche gettato il cemento su quella parte del muretto perimetrale della veranda che non lo aveva ancora ricevuto. Nel pomeriggio hanno lavorato alla costruzione dei muri interni delle stanze da letto+bagni dell'isogeo. La giornata è stata nuvolosa con pioggia intermittente e vento da est. Il mare è stato calmo.

Casadon 17

12/04/2003 Sabato
Questa mattina alle ore 7,30 sono sbarcati qui il S. ed un camioncino carico di vario materiale edile. Si è lavorato ai muri interni dell'isogeo ed al muretto perimetrale della veranda del primo piano. La giornata è stata splendida, ma si è man mano venuta ingrigendo. Il mare è stato calmissimo ed il vento quasi assente.

13/04/2003 Domenica
Si è lavorato ai muri interni dell'isogeo ed al muretto perimetrale della veranda del primo piano. S. ed il camioncino caricato con materiale di cantiere sono ripartiti per Naxos con la Romilda alle ore 14 circa. Con la stessa nave è sbarcata qui P., in visita per una decina di giorni. Ho ricevuto in regalo da S., D. e P. un cellulare italiano/greco. La giornata si è venuta man mano azzurrando con sole e temperatura molto gradevole.

Casadon 18

14/04/2003 Lunedì
E terminata la costruzione dei muri interni ed esterni dei due piani. E' cominciato il lavoro di muratura relativo al tetto ed alla scala che vi accede. Io mi sono punto ad un piede con un chiodo che spuntava da un legno morto del cantiere, chiodo che ha bucato la suola della mia scarpa destra. Ho disinfettato con alcool la leggera puntura. La giornata è stata dominata da un forte vento da nord e mare agitato. Si prevede per domani un fortunale di vento.

15/04/2003 Martedì
Si è lavorato alla gettata di cemento sul bordo superiore del muretto della veranda del primo piano, con relativa chiusura dei ferri sporgenti dai pilastri sottostanti. La giornata è stata caratterizzata da un intenso vento di borea, che ha reso difficoltoso il lavoro. Ho fatto una passeggiata con P. fino a Kendros. La sera abbiamo scattato una fotografia del caminetto acceso.

16/04/2003 Mercoledì
E' stata portata a termine la costruzione del muretto esterno del tetto. Si è iniziato a lavorare alla sopraelevazione in muratura della parte superiore della scala. Il lavoro è stato reso molto difficoltoso dal forte vento di borea.

17/04/2003 Giovedì
Il forte vento di borea non ha dato tregua ma è ugualmente stato portato a termine il lavoro in muratura alla parte superiore della scala. Terminato questo lavoro, i quattro moschettieri hanno lasciato l’isola alle ore 21 circa con la nave Dimitroula, diretti a Naxos. Dopo una mattinata ventosa e velata, nel pomeriggio il cielo si è rannuvolato ed ha cominciato a piovigginare.

Casadon 19

18/04/2003 Venerdì
Una notte di pioggia, seguita da una mattinata con cielo plumbeo e vento moderato. Il cantiere è, da oggi, inattivo. Il vento da nord è poi rabbiosamente rinforzato ed ha ricominciato a piovere intensamente. La pioggia è durata, con brevi intervalli, per tutto il giorno. La navigazione è sospesa e la Panagia Tinou non  è passata.

19/04/2003 Sabato
Il cantiere è inattivo. Ho trovato crollata una parte del muretto di confine ovest. Il crollo è probabilmente dovuto all'azione della pioggia. Il forte e freddo vento di borea non dà tregua. La pioggia è stata saltuaria. Il mare continua ad essere molto agitato.

20/04/2003 Domenica
Il cantiere è inattivo. Il forte e freddo vento di borea continua. Il mare è molto agitato. Lo Skop., che doveva rientrare in servizio oggi, non è passato.

21/04/2003 Lunedì
Il cantiere è inattivo. Il freddo vento di borea continua imperterrito a soffiare furiosamente. P. è partita per Naxos questa mattina alle ore 6 con la Romilda. Io ho rifatto il muretto crollato sul confine ovest ed ho iniziato a smantellare le armature in legno del muretto della veranda del primo piano della casa. La giornata è stata in complesso soleggiata. Io sono partito per Naxos con lo Skop. delle ore 18. Il mare era molto agitato e la traversata è stata difficilissima.

22/04/2003 Martedì
A Naxos ho visto S. e visitato un vivaio molto fornito di specie vegetali interessanti, tra cui il Jasminum grandiflorum. Ho comprato su Internet il biglietto Ryanair per volare a Londra in Luglio per la Graduation di D. Sono ritornato sull’isola con lo Skop. delle ore 15. La pioggia ha iniziato a cadere nella tarda mattinata, ma il mare era calmo ed il furioso vento che ha dominato la scena per otto giorni era cessato.

23/04/2003 Mercoledì
In mattinata ho lavorato al disarmo delle armature in legno del muretto della veranda del primo piano della casa. Nel pomeriggio ho trapiantato nei pressi del mio anfiteatro il Cytisus praecox che P. mi ha portato. La giornata è stata sempre coperta, con vento mutevole, lieve pioggia intermittente e temperatura mite.

25/04/2003 Venerdì
Il cantiere è sempre inattivo. Dopo una breve pausa è ripreso il furioso e gelido vento di borea. Il mare è molto agitato ma la navigazione non è sospesa.

Casadon 27

27/04/2003 Domenica
Il cantiere è inattivo. Oggi è la Pasqua Ortodossa. La giornata è soleggiata. Continua, seppure attenuato, il flagello di Borea. A sorpresa, verso le ore 19,30 è arrivato sull’isola il S. in compagnia della moglie Anna. A portarli qui da Naxos con il suo motoscafo 'Leona' è stato Dimitri, il marito di Potitì. I S. sono qui per il battesimo di Giorgos, il figlio di Dimitri e di Eudokia, che ha ora un anno.

29/04/2003 Martedì
Nel pomeriggio S., in compagnia della moglie Anna, ha fatto un sopralluogo e preso alcune misure della casa.

30/04/2003 Mercoledì
S. e tutti quelli che erano con lui sono partiti per Naxos con lo Skop. delle ore 8. Con lo Skop. delle ore 19 sono arrivati da Naxos i tre elettricisti che faranno l'impianto elettrico della casa. E' arrivato anche il camioncino di Dimitri (piccolo trasportatore di fiducia di S.) carico di pietre di Karisto, che sono state scaricate in uno spiazzo adiacente alla casa. Il camioncino ha poi caricato vario legname di cantiere e ripartirà per Naxos domani mattina.

Casadon 28

1/05/2003 Giovedì
Alle ore 7 ho aperto il container e consegnato il generatore elettrico ai tre elettricisti. Nikos, Antony (fratello di Giorgos degli intonaci) e Kostas (suo aiutante) hanno lavorato fino alle ore 14 circa, cominciando a scavare i canalini nel muro a partire dalle stanze del primo piano.
Nel resto del mondo è festa. Infatti oggi si festeggia la prima rappresentazione delle 'Nozze di Figaro' di Mozart che si tenne appunto a Vienna, al teatro di Corte, il 1 Maggio 1786.

2/05/2003 Venerdì

Casadon 28A
Il lavoro dei tre elettricisti è proseguito per poco tempo. Verso le ore 9,30 due di loro hanno abbandonato la casa e si sono dedicati al sistema elettrico del porticciolo. Il solo Kostas ha continuato il lavoro fin verso le ore 14,30. Con lo Skop. delle ore 19 è arrivato un certo quantitativo di materiale elettrico.

3/05/2003 Sabato
Lavoro regolare di Anthony e del suo aiutante Kostas dalle ore 8 alle ore 17 circa. E' stato impostato il sistema elettrico del primo piano e del tetto. Ieri sera qualcuno ha cercato di spostare il camion contenente il rifornimento di acqua del cantiere. Nel corso di questa manovra è stato spezzato il tubo in gomma di travaso dell'acqua. Forse, ma soltanto forse, la responsabilità dell'inconveniente è da attribuire a T.

4/05/2003 Domenica
Lavoro regolare dei tre elettricisti dalle ore 8 alle ore 16 circa. Il sistema elettrico del primo piano e del tetto è terminato. Si è lavorato anche a quello del piano terreno. Io ho trapiantato nel terreno una piantina di zucchini germinata da seme in casa.

5/05/2003 Lunedì
Lavoro regolare dei tre elettricisti dalle ore 8 alle ore 14,30. Si è lavorato al sistema elettrico di salone e cucina. Io ho cominciato ad alzare un muretto di riparo dal vento, alto 1 metro, in corrispondenza delle piantine che ho seminato (rucola e spinaci) o trapiantato(zucchini e finocchi). Ho intenzione di far correre questo muretto di riparo per tutta la lunghezza frontale della terrazza. Sarà una efficace protezione dal vento anche per le piante che in futuro farò crescere.

6/05/2003 Martedì
I tre elettricisti hanno lavorato, dalle ore 8 alle ore 14 circa, al sistema elettrico del piano terreno. Io ho continuato il rialzo del muretto. Da ieri è cominciata una nuova tre giorni di vento di borea. Le giornate sono comunque soleggiate e calde. Lo Skop. delle ore 19 in provenienza da Naxos non è passato a causa del fortunale.

Casadon 21

7/05/2003 Mercoledì
Lavoro regolare dei tre elettricisti dalle ore 8 fino alle ore 16 circa. E' stato disposto il sistema elettrico dell'ipogeo e quello, esterno, delle verande. Io ho continuato il rialzo del muretto di difesa dal vento della terrazza 7. Oggi il vento è stato particolarmente violento ma la navigazione dello Skop. non è bloccata.

8/05/2003 Giovedì
Il lavoro degli elettricisti è terminato in mattinata. Due di loro, Antony (fratello di Giorgos degli intonaci) e Kostas (aiutante), lasciano l’isola con la nave Dimitroula alle ore 18 circa. Era previsto per oggi l'arrivo da Naxos di un carico di sabbia e di calce che invece non è arrivato. Io continuo il mio lavoro al muretto di difesa della terrazza 7. Il vento di borea, contrariamente alle previsioni, non è cessato e si prospetta una nuova serie 3+3 di giornate ventose.

9/05/2003 Venerdì
Il cantiere è inattivo. Io lavoro al muretto. La giornata è aprica e ancora ventosa.

Casadon 22

15/05/2003 Giovedì
Alle ore 7,30 circa, con la nave Dimitroula proveniente da Naxos, è arrivato l'idraulico Stefanos, accompagnato dal suo aiutante Vassilis (fratello minore dello Stefanos dei mattoni). E' stata definita la posizione dei vari componenti (doccia, lavandino, ecc.) dei tre bagni della casa e si è iniziato a scavare i cammini di posa dei tubi. Il lavoro è stato sospeso verso le ore 15.

16/05/2003 Venerdì
Lavoro regolare dei due idraulici dalle ore 8,30 alle ore 20 circa, dopo l'arrivo dello Skop. da Naxos.
Io ho terminato la costruzione del muretto.

17/05/2003 Sabato
Lavoro regolare dei due idraulici dalle ore 8,30 alle ore 19 circa. Il bagno del primo piano è stato finito e si è lavorato agli altri bagni. A., ovvero Sophia, ovvero 'Our Lady with two left hands' è partita per Naxos questa mattina con lo Skop. delle ore 8, diretta ad Atene e quindi a G. Era arrivata qui Venerdì 2 maggio.

18/05/2003 Domenica
Lavoro regolare dei due idraulici dalle ore 8,30 alle ore 20 circa. Si è lavorato ai bagni del piano terreno, agli allacciamenti idraulici di cucina e di ipogeo.

19/05/2003 Lunedì
Lavoro regolare dei due idraulici dalle 8,30 alle ore 19,30 circa. Sta purtroppo diventando evidente che la casa non sarà finita per fine Giugno. Un ritardo così grave non era prevedibile qualche settimana fa.

20/05/2003 Martedì
Lavoro regolare dei due idraulici dalle 8,30 alle ore 19,30 circa. Si è proceduto alla sistemazione dell'idraulica nell'ipogeo e della cisterna.

21/05/2003 Mercoledì
Lavoro dei due idraulici dalle ore 9 alle ore 14 circa e fine dei lavori. Si è proceduto alla sistemazione delle grondaie. Ho saputo oggi che a intonacare la casa sarà il gruppo di Kostas V. (quello del Ristorante Meltemi). Domattina andrò a Naxos per accordarmi con S. sulla scelta delle piastrelle.

22/05/2003 Giovedì
Alle ore 8 lascio l’isola in compagnia dei due idraulici e con lo Skop. arrivo a Naxos. Incontro S. e insieme procediamo alla scelta di piastrelle ed altro vario materiale di rivestimento della casa.

23/05/2003 Venerdì
Ritorno sull’isola con lo Skop. delle ore 19. Nel pomeriggio ha cominciato a piovere e la pioggia continua intermittente per tutta la serata e la nottata.

24/05/2003 Sabato
Il cantiere è inattivo. La giornata è stata soleggiata ma nuvolosa per vento da sud.

26/05/2003 Lunedì
Con lo Skop. delle ore 18 è arrivato un gruppo di tre albanesi (Panagiotis, Dimitris e Keddy) che procederanno alla impermeabilizzazione del tetto della casa. Giornata di magnifica bonaccia.

27/05/2003 Martedì
Due operatori albanesi hanno iniziato la impermeabilizzazione del tetto ma il lavoro ha dovuto essere sospeso verso le ore 15 per la impossibilità di un rifornimento di acqua ad altezza del tetto. L'altro operatore (Dimitris) ha iniziato a chiudere con un muro il sottoscala esterno. Con lo Skop. delle ore 19 sono arrivati da Naxos Ndoni e Stefanos. (Giorgos ha avuto problemi di salute ed è ormai inabile al lavoro).

28/05/2003 Mercoledì
Giornata di lavoro regolare dei cinque operatori presenti. Gli albanesi hanno iniziato la impermeabilizzazione del tetto stendendo il Fenisol e ricoprendolo poi con Perlobeton misto a cemento. I due greci hanno installato parte dei ponteggi esterni che serviranno per gli intonacatori. Giornata di pioggia leggera in mattinata con pomeriggio più soleggiato.

29/05/2003 Giovedì
Con la Dimitroula delle ore 7 sono sbarcati sull’isola due camion spediti da Naxos, con un carico di sabbia per intonaci, calce, cemento, legni e ferri. Scaricato il materiale in cantiere, i due camion sono ripartiti per Naxos con la Dimitroula alle ore 17. I cinque operatori hanno lavorato regolarmente al proseguimento delle attività iniziate ieri. La giornata, grigia e fredda la mattina, è diventata piovosa nel pomeriggio.

30/05/2003 Venerdì
Giornata soleggiata ma ventosa per forte vento di borea. I cinque operatori hanno fatto la gettata in cemento del tetto della scala. In mattinata sono arrivati in cantiere Kostas V. e tre suoi aiutanti albanesi. Hanno quindi iniziato l'intonacatura della casa, partendo dall'interno dello studio al primo piano. Hanno quindi proseguito con soffitti e vari ambienti della casa, interno delle scale compreso.

31/05/2003 Sabato
L'impermeabilizzazione del tetto della casa è stata effettuata con strati successivi di: Fenisol, perlite mista a cemento, catrame liquido, fogli di catrame, pietre di Karisto applicate con cementointonaco. È  stato disarmato il tetto della scala. Sono stati alzati altri ponteggi tutto intorno alla casa. Gli intonacatori hanno proseguito e terminato l'intonacatura di tutti i soffitti delle stanze e dell'ipogeo.

1/06/2003 Domenica
In mattinata Ndoni e Stefanos hanno terminato il lavoro al tetto della scala. I tre albanesi hanno ripulito in parte il cantiere dalle macerie accumulatesi e hanno preso le misure dei vari scalini della scala principale, in vista del taglio dei marmi. Tutti e cinque sono quindi partiti per Naxos con la Romilda delle ore 12,30. Finito il primo ciclo di intonaci, con la stessa nave è partito per Naxos anche Kostas, portando con sé tutta la attrezzatura che aveva usato Venerdì e Sabato. Dal pomeriggio il cantiere è inattivo. Il forte vento di borea non è ancora cessato. Ci si aspetta che si affievolisca a partire da domani.

2/06/2003 Lunedì
Il cantiere è inattivo. Nicola, su istruzione di S., ha fornito un pieno carico di acqua che io ho provveduto a travasare nella cisterna. Il meltemi è cessato.

5/06/2003 Giovedì
Questa mattina verso le ore 7 con la nave Dimitroula sono sbarcati sull’isola due camion carichi di sabbia per intonaci. Scaricata la sabbia in cantiere, i due camion ripartiranno per Naxos nel pomeriggio con la stessa nave. Nicola ha fornito il secondo pieno carico di acqua che io ho provveduto a travasare nella cisterna. La mia stima della attuale riserva di acqua in cisterna è di circa 18 metri cubi. Il livello di acqua, misurato all'altezza del chiusino, è attualmente di 40 centimetri.

6/06/2003 Venerdì
Il cantiere è inattivo. Io ho misurato, per incarico telefonico di S., la distanza tra il punto di inizio (alla base della scala interna della casa) del tubo sotterraneo che conterrà i cavi elettrici e il punto di probabile fornitura dell'energia elettrica in prossimità del confine sud del terreno. Tale distanza è compresa tra un minimo di 73 ed un massimo di 88 metri.

8/06/2003 Domenica
Nicola ha fornito il terzo pieno carico di acqua, che rimane sul camion per gli usi immediati di cantiere.
Alle ore 12 con la Romilda sono arrivati da Naxos quattro operatori greci che lavoreranno agli intonaci in preparazione al lavoro successivo di Kostas e dei suoi collaboratori.

9/06/2003 Lunedì
I quattro greci (Dimitris, Nikos, Paskalis e Giannis) hanno lavorato dalle ore 7,30 alle ore 17 approntando sui muri del piano terreno, con cementointonaco, quelle strisce spaziate di circa un metro che essi chiamano 'guide'. Era atteso l'arrivo di un camion con telai per porte e finestre ma il camion non è arrivato.

Casadon 23

10/06/2003 Martedì
Lavoro dei quattro greci dalle ore 7,30 alle ore 16. Sono state approntate le guide di tutti i restanti ambienti interni di isogeo e primo piano. E' stato anche iniziato il lavoro alle pareti esterne della casa. Il meltemi o vorias ci sta martoriando da ormai almeno quattro giorni e rinforza continuamente.

11/06/2003 Mercoledì
Lavoro dei quattro greci dalle ore 7,30 alle ore 17. E' proseguito il lavoro alle pareti esterne della casa che sono riparate dal forte e continuo vento di questi giorni.

Casadon 24

12/06/2003 Giovedì
Alle ore 7,30 con la nave Dimitroula è sbarcato a Donoussa il S. con tre camion ed un totale di 6 operatori. Sono stati scaricati i seguenti materiali: porte e finestre in legno, piastrelle e porcellane igieniche per i tre bagni, marmi bianchi in frammenti per il rivestimento del terrazzo, scaldabagno solare, ghiaia e sabbia. Tutti sono ripartiti per Naxos alle ore 17 circa con la stessa Dimitroula, salvo il falegname albanese di nome Menelaos, il quale si fermerà qui per posizionare i telai in legno di porte e finestre. Anche i quattro greci che hanno lavorato agli intonaci dalla scorsa Domenica sono ripartiti con la stessa nave, avendo terminato il loro lavoro.

13/06/2003 Venerdì
Lavoro di Menelaos, il quale rimane anche di notte nei pressi della casa e, dormendo in automobile fa la guardia al materiale che potrebbe essere rubato, in ore notturne e diurne. Egli ha così posizionato i telai di quasi tutte le porte e le finestre del primo piano, ed ha iniziato a posizionare quelli del piano terreno. Con lo Skop. delle ore 19 è arrivato del materiale per il lavoro di Menelaos spedito da Naxos.

14/06/2003 Sabato
Lavoro regolare di Menelaos che, con il mio aiuto, ha posizionato tutti i serramenti disponibili meno tre -che richiedono taglio di cemento- e meno le tre finestre dell'ipogeo.

15/06/2003 Domenica
Il problema del taglio del cemento non è stato risolto se non per il telaio di una porta. Rimangono in sospeso due porte finestre e tre finestre dell'ipogeo.

16/06/2003 Lunedì
In mattinata, impiegando un grosso martello pneumatico ed un compressore in dotazione al trattore di Nikitas R., si è proceduto alla demolizione del cemento che impediva l'installazione dei restanti telai in legno. Il lavoro è stato effettuato da Xristo, Mani, Menelaos e da me. Menelaos ha quindi potuto installare i telai e portare a termine tutto il suo lavoro entro le ore 16. E' quindi partito per Naxos con lo Skop. delle ore 18. Io ho iniziato la pulitura dei telai dall'eccesso di schiuma di poliuretano, lavoro che terminerò domani.

17/06/2003 Martedì
Il cantiere è inattivo. Io ho terminato la pulitura dei telai dall'eccesso di schiuma di poliuretano. Ho anche steso strisce di nastro adesivo lungo i serramenti in modo che le parti più delicate siano protette dall'intonaco che verrà gettato sui muri.

18/06/2003 Mercoledì
Ho terminato la stesura delle strisce adesive sui serramenti. Il S. mi ha comunicato telefonicamente che Kostas B. arriverà sull’isola Giovedì sera ed inizierà a lavorare agli intonaci Venerdì mattina.

!9/06/2003 Giovedì
Alle ore 23,30, con la nave Dimitroula, è sbarcato sull’isola il Kostas B. portando con se la pressa per intonaci.

20/06/2003 Venerdì
Kosta B., con l'aiuto di due altri operatori albanesi (Kostas e Alexis) ha effettivamente iniziato verso le ore 9 il lavoro di intonacatura della casa. Sono stati intonacati a mano stipiti ed architravi di porte e finestre dell'isogeo. Io ho scaricato nelle cisterna i circa 2 metri cubi di acqua che rimanevano nel camion fornitore di acqua.
Con lo Skop. delle ore 19 è arrivato sull’isola un altro aiutante albanese di Kostas B, di nome Dimitris.

21/06/2003 Sabato
Kostas B. lavora agli intonaci con l'aiuto dei tre albanesi. Xristo ha fornito 4/7 di un nuovo carico di acqua per il cantiere ed ha guastato qualcosa nella meccanica del camion, il quale è ora fermo in una posizione più bassa rispetto alla cisterna. Per questo motivo non è stato possibile travasarvi l'acqua. Pagati i precedenti rifornimenti di acqua, questo è il primo rifornimento di una nuova serie.

22/06/2003 Domenica
Kostas B. lavora agli intonaci con l'aiuto dei tre albanesi. Alle ore 12 con la nave Romilda è arrivato sull’isola l'idraulico Stefanos. Domani installerà la pompa-compressore per il prelievo di acqua dalla cisterna e la sua erogazione ai vari servizi della casa.

23/06/2003 Lunedì
E' proseguito il lavoro di Kostas B. e dei suoi tre aiutanti albanesi agli intonaci. Stefanos ha installato la pompa compressore.

24/06/2003 Martedì
Kostas B. ha terminato il lavoro di intonacatura a mano, preparatorio al lavoro di intonacatura con l'uso della pressa.

25/06/2003 Mercoledì
E' iniziato il lavoro di intonacatura con l'uso della pressa. E' stato intonacato l'interno del primo piano e parte dell'esterno del terrazzo adiacente.

26/06/2003 Giovedì
E' stato intonacato il terrazzo del tetto e buona parte dell'esterno della metà superiore della casa. Alle ore 23,30 con la nave Dimitroula è sbarcato sull’isola il S. Lo accompagnavano tre camion carichi di materiali per la casa. Fra di essi figuravano il caminetto e quasi tutti i marmi per i pavimenti e per la scala interna, prefabbricati in cemento ed in plastica per i pozzi. E' arrivato anche un nuovo aiutante per Kostas B. Si tratta di quel Giannis che aveva già lavorato qui dal  9 Giugno 2003.

27/06/2003 Venerdì
Scaricato il materiale in cantiere, i tre camion sono ripartiti per Naxos con la Dimitroula alle ore 10. E' proseguito il lavoro di intonacatura della casa ad opera di Kostas B. e dei suoi quattro aiutanti.. All'albanese Nikolas, che ha spostato il camion carico di acqua dalla posizione in cui era bloccato da giorni, è stata affidata da S. la costruzione del muretto in mattoni della scala esterna.

28/06/2003 Sabato
Con lo Skop. delle ore 8, S. è ripartito per Naxos. Gli ho restituito il cellulare che mi aveva prestato molti mesi fa. Ho scelto quello che sarà il blu degli infissi della casa. Sono stati terminati la maggior parte degli intonaci interni ed esterni. I due albanesi Nikolas e Giannis hanno cominciato a posizionare il pozzo di decantazione ed hanno costruito il muretto in mattoni del tratto di scala interna che sale al tetto.

29/06/2003 Domenica
Alle ore 12,30 con la nave Romilda lascio l’isola diretto ad Atene, quindi a Torino e poi a Londra.
Con mia sorpresa lasciano il cantiere, e partono con me diretti a Naxos, Giannis e Kostas.

25/07/2003 Venerdì
A Naxos mi imbarco e ritorno sull’isola con la nave Dimitroula. Approdo alle ore 0,30. Con me sbarcano sull’isola due camioncini. Uno è del falegname Nikodemos e trasporta vernici per la tintura dei muri e per la colorazione degli infissi. L'altro trasporta sabbia ed altro materiale edile. S., che ho visto a Naxos ma che lì si è trattenuto, mi ha trovato una stanza presso Paraskevì; e qui rimarrò per un numero ancora imprecisato di giorni. Alle ore 8 accompagno Nikodemos in cantiere e trovo la casa, ad intonaci finiti, tutta bianca. Sono anche stati costruiti i due pozzi, di decantazione e di assorbimento. Nel  salone è stato posto in opera il caminetto. Stanno ora lavorando Panagiotis ed un suo aiutante albanese, i quali sono ormai a buon punto nella posa dei pavimenti in marmo e nella piastrellatura dei bagni. Stanno anche lavorando i due elettricisti Ntoni Kouzouris e Nikos Moustakis, i quali posizionano i cavi di tutto l'impianto elettrico della casa. Scaricato il loro materiale, i due camioncini ripartono per Naxos con la Dimitroula alle ore 11 circa.

Casadon 25

27/07/2003 Domenica
Alle ore 14 circa sono partiti per Naxos, con la nave Romilda, i due albanesi della piastrellatura e l'elettricista Ntoni K. Ho saputo che la DEH è qui sull’isola e che dovrebbe (ma forse è una pia illusione) piantare le colonne grazie alle quali potrà essere fornita energia elettrica alla mia casa.
La sera, verso le ore 21,30, ho fatto una passeggiata fino alla casa con l'intenzione di gustarne il cielo. Dopo circa mezz'ora vedo arrivare, a fari accesi, il camion dell'acqua e lo vedo fermarsi davanti alla casa di Sigfrid, l'austriaco. Poco dopo due individui, nell'oscurità, si avvicinano a casa mia ed arrivano fino al suo lato sud. Li vedo cercare qualcosa con una pila e poi allontanarsi e ritornare al camion. Lascio passare qualche minuto e poi mi avvicino. Accendo loro in faccia la mia pila e li riconosco subito. Sono Xristo e Sigfrid che stanno rubando acqua dal camion, scaricandola nella cisterna di Sigfrid. I due sono colti sul fatto. Li lascio continuare nelle loro operazioni. La scena mi ricorda tanto l'episodio che è costato la vita a Mikalis. A furto ultimato, Xristo porta il camion sul lato sud della mia casa, nella posizione che ne permette lo svuotamento nella mia cisterna. Il ladro si allontana quindi con la sua auto. Io controllo la quantità di acqua rimasta nel serbatoio del camion e trovo che è circa i 4/7, esattamente come avevo rilevato in data 21 Giugno. Questo significa che il furto è stato abituale.

Casadon 26

28/07/2003 Lunedì
Ho scaricato in cisterna l'acqua rimasta dopo le vicissitudini di ieri sera. Ho scritto a S. un messaggio per comunicargli l'accaduto e la presenza della DEH sull’isola. Non ho avuto risposta. Per il resto il cantiere è rimasto inattivo.

29/07/2003 Martedì
Ho chiesto a Xristo se era la prima volta che rubava a quel modo l'acqua destinata alla mia cisterna. Messo alle strette, Xristo non ha trovato altra 'risposta' che quella di dire che 'non lo sapeva', ammettendo in questo modo tutta la sua mala fede. Il cantiere è rimasto inattivo. Il meltemi soffiava oggi piuttosto vigorosamente.

30/07/2003 Mercoledì
Io ho cominciato a riparare quella parte di muretto di confine le cui pietre erano servite per costruire il pozzo di assorbimento, che copre ormai tutta quella che era la terrazza n. 1. Penso di finire questo lavoro domani. Verso le ore 10 è arrivato in cantiere Dimitris (o M.) e con lui abbiamo misurato la distanza minima tra il palo della DEH più prossimo ed il muro di confine del mio terreno. Si tratta di 145 metri. Per il resto il cantiere è rimasto inattivo. La giornata è stata soleggiata e serena con vento da nord molto moderato.

31/07/2003 Giovedì
Ho terminato la riparazione iniziata ieri. Ho anche cominciato a ripulire il cantiere dalla cartaccia e dalla plastica accumulatasi e sparsa dappertutto. Questo materiale viene metabolizzato bruciandolo in un apposito barile di metallo.

1/08/2003 Venerdì
Questa mattina alle ore 0,30 circa, con la nave Dimitroula proveniente da Naxos, è sbarcato un camion carico di sacchi di cemento, sacchi di Perlobeton, pietrame in grande quantità ed elementi abrasivi per la macchina che luciderà i pavimenti in marmo. Scaricato il materiale in cantiere, il camion è ripartito per Naxos con la Dimitroula in passaggio sull’isola alle ore 11. S., che pure mi aveva preannunciato il suo arrivo, non si è visto. Io ho continuato la pulizia del cantiere dalle cartacce. Continuo ad abitare temporaneamente nella stanza messami a disposizione da Paraskevì.

2/08/2003 Sabato
Ho terminato la pulizia del cantiere.

4/08/2003 Lunedì
Giornata caratterizzata da un forte meltemi.

8/08/2003 Venerdì
Oggi alle ore 0,40 circa, con la nave Dimitroula proveniente da Naxos, è sbarcato sull’isola il S., in compagnia di Panagiotis, due suoi aiutanti albanesi e di Menelaos. Si sono diretti alla casa e lì, dopo avere scaricato del materiale che avevano con sé, hanno passato la notte; dormendo su brandine nell'ipogeo. S. è ripartito per Naxos la mattina stessa con la Dimitroula verso le ore 11. Panagiotis ed i due aiutanti albanesi si fermeranno qui per completare il lavoro di posa dei marmi e delle pietre di Karistos su verande di isogeo e primo piano, sulle scale esterne e per la sistemazione con cemento del pavimento delle restanti verande del primo piano. Menelaos, che è aiutato da un ragazzo greco fratello di Efi, si fermerà qui per completare il lavoro relativo a tutti gli infissi in legno (porte e finestre). Io sono stato trasferito da Paraskevì in un'altra sua stanza. E' una sistemazione di ripiego in quanto la stanza manca di frigorifero ed è soltanto semifinita.

9/08/2003 Sabato
E' proseguito il lavoro del personale arrivato qui ieri, cui si è aggiunto un ragazzo (non so se greco o albanese) il quale dà una ulteriore mano al fratello di Efi per la ripulitura degli infissi in legno. Io ho iniziato a posare delle pietre di Karisto sul sedile semicircolare inferiore del mio teatro in pietra.

10/08/2003 Domenica
Lavoro regolare di tutti gli operatori. E' terminata la posa dei marmi dei pavimenti. E' iniziata quella dei marmi delle scale e delle pietre di Karisto sul balcone e la piccola veranda del primo piano. E' stato anche iniziato il lavoro con cementointonaco al pavimento della grande veranda del primo piano. Menelaos ha continuato il suo lavoro agli infissi. Io ho continuato il mio lavoro alle pietre del teatro. Il meltemi è sempre molto forte e continua senza interruzione da ormai una settimana e più.

11/08/2003 Lunedì
Lavoro regolare di tutti gli operatori. E' iniziata la posa delle pietre di Karisto sulla grande veranda dell'isogeo, al di sopra della cisterna. Io ho terminato il lavoro di ricopertura con pietre di Karisto dei due lunghi sedili del mio teatro.

12/08/2003 Martedì
Hanno lavorato regolarmente i quattro operatori albanesi, mentre erano assenti i due ragazzi che ripulivano gli infissi in legno. Il meltemi si è alquanto calmato.

13/08/2003 Mercoledì
Non sono stato in cantiere ma ho saputo che hanno lavorato regolarmente soltanto in tre, poiché l'albanese addetto alla manovalanza è ritornato a Naxos con la Dimitroula delle ore 16 circa. Il meltemi è ripreso violentissimo.

14/08/2003 Giovedì
Lavorano in tre e prosegue il lavoro di rivestimento e di molatura dei pavimenti in marmo. Con la Dimitroula delle ore 23,30 è sbarcato un camion proveniente da Naxos, che ha scaricato un generatore elettrico più potente di quello attualmente in dotazione al cantiere, della sabbia, dei sacchi di cemento e le ringhiere in ferro per i balconi.

15/08/2003 Venerdì
Hanno lavorato in tre. In mattinata si è proceduto, con il mio aiuto, alla installazione delle ringhiere arrivate ieri. Nel corso di questo lavoro, Menelaos si è gravemente ferito al pollice della mano sinistra. Il profondo taglio ha richiesto, con la mia assistenza, un intervento ambulatoriale con la applicazione di cinque punti di sutura. Con lo Skop. delle ore 19 sono arrivati le lastre di marmo, per i battenti di porte e porte-finestre, che ancora mancavano.

16/08/2003 Sabato
Stamattina alle ore 9,30 circa, con la nave Dimitroula, sono sbarcati sull’isola la mia adorata figliola S. ed il suo compagno K.. Due operatori hanno lavorato regolarmente in cantiere. Menelaos, quando io sono passato in cantiere, era assente. Ho mostrato a S. la casa e la nostra proprietà.

17/08/2003 Domenica
I tre operatori hanno lavorato regolarmente. Anche K. è venuto a visitare la nostra proprietà e la nostra casa.

18/08/2003 Lunedì
I tre operatori hanno lavorato regolarmente. Con lo Skop. delle ore 21 circa Menelaos, senza avere rispettato l'appuntamento che aveva ieri con il medico Kostas per il controllo della sua grave ferita al pollice e senza pagare gli antibiotici che gli erano stati forniti, ha lasciato il cantiere ed è tornato a Naxos.

19/08/2003 Martedì
I due operatori rimasti hanno lavorato alla pavimentazione della grande veranda del piano terreno e alla lucidatura dei marmi del salone. Io ho trasferito nella mia stanza da letto al primo piano un lettino da campo. Dormirò lì per la prima volta la sera di Giovedì, in quanto devo lasciare la stanza che occupo attualmente da Paraskevì.

20/08/2003 Mercoledì
Dal cantiere ho parlato per telefono con S., il quale mi ha assicurato il suo arrivo Giovedì notte. Panagiotis ed il suo aiutante hanno lavorato al completamento dei lavori (marmi delle scale e cementointonaco di terrazze). Ho visto il medico Kostas, il quale mi ha confermato, condannandolo, lo scorretto comportamento tenuto da Menelaos.

21/08/2003 Giovedì
Con la Dimitroula delle ore 23,30 circa (in realtà arrivata sull’isola con un'ora abbondante di ritardo) sono sbarcati sull’isola il mio adorato figlio D., accompagnato da P. e da suo figlio J. Tutti e tre hanno dormito in una stanza affittatami da Eudokia. Io ho dormito nella mia stanza da letto al primo piano della nuova casa in un lettino da campo. Panagiotis ed il suo aiutante hanno lavorato al completamento dei lavori mentre il S. non ha mantenuto la sua promessa e non si è fatto vedere.

22/08/2003 Venerdì
Con la Dimitroula delle ore 11,30 sono ripartiti per Naxos Panagiotis ed il suo aiutante. Da quel momento il cantiere è inattivo. Io mi sono trasferito in una stanza affittatami da Eudokia.

27/08/2003 Mercoledì
Con la nave Dimitroula alle ore 18 circa siamo partiti Naxos S., K., D., P., J. ed io. Abbiamo passato la notte in un albergo di Naxos, dopo avere cenato tutti insieme al ristorante Pharao.

28/08/2003 Giovedì
In mattinata abbiamo tutti insieme reso visita a S. nel suo ufficio. In mattinata e nel primo pomeriggio ho accompagnato S. e D. nel negozio che probabilmente ci fornirà i letti ed in quello che ci fornirà gli elettrodomestici, per concordare insieme con loro alcune scelte. In serata S. e K. sono partiti per il Pireo con la nave Panagia Ekatontapiliani alle ore 23 circa. Io, D., P. e J. siamo invece ritornati sull’isola con la Dimitroula.

29/08/2003 Venerdì
Il cantiere è rimasto inattivo fino a ieri sera Giovedì quando, con la Dimitroula in arrivo da Naxos, e sulla quale eravamo imbarcati anche noi quattro (io, D., P. e J.) alle ore 23,45 circa, è sbarcato sull’isola il S. accompagnato da due operatori albanesi che procederanno alla imbiancatura di tutta la casa. Il lavoro è iniziato subito in mattinata. S. ha lasciato l’isola la mattina stessa verso le ore 11 sempre con Dimitroula.

30/08/2003 Sabato
I due imbianchini albanesi hanno lavorato regolarmente. A loro si sono aggiunti Ntoni (figlio di Nikitas), il quale farà i necessari ritocchi di intonaco, e Xristo, il quale dovrebbe procedere alla costruzione dei muretti di confine. Io ho fatto in giornata una gita a Koufonissi in compagnia di D., J. e P.

31/08/2003 Domenica
Hanno lavorato regolarmente in quattro. Si cominciano a vedere infissi con la prima mano di blu, che mi pare un colore adatto ed elegante.

1/09/2003 Lunedì
Hanno lavorato regolarmente in quattro. Compare la base in cemento del muretto di confine verso la strada. Risulta intonacato uno dei due balconi che rimarranno senza ringhiera in metallo. Gli imbianchini  hanno lavorato fino alle ore 19,20.

2/09/2003 Martedì
Lavorano in tre, i due albanesi alla imbiancatura e Ntoni ai ritocchi degli intonaci. J. è partito per Moutsuna-Naxos con la barca del Comune in quanto lo Skop. è fermo per un guasto meccanico.

3/09/2003 Mercoledì
Alle ore 16,30 circa, con la nave Dimitroula, D. è partito per il suo ritorno a Londra. Con la stessa nave sono partiti per Naxos i due imbianchini albanesi. Risulta fino a questo momento imbiancato quasi tutto l'esterno della casa, senza che io possa attualmente dire se è stata data anche l'ultima mano. Dell'interno è stato imbiancato parzialmente soltanto il primo piano. Parte degli infissi hanno ricevuto una e forse due mani di blu. Né Ntoni né Xristo hanno lavorato oggi in cantiere.

Casadon 29

4/09/2003 Giovedì
Ntoni ha lavorato ai ritocchi di intonaco. Io e P. abbiamo fatto un po' di pulizia del cantiere. Il meltemi è ritornato possente a dominare la scena e la giornata è stata nuvolosa.

5/09/2003 Venerdì
Il cantiere è rimasto inattivo. Il meltemi è stato freddo e violentissimo (8 bofors) per tutto il giorno ma la giornata è stata luminosa. Lo Skop., che si dice riparato, non si è visto.

8/09/2003 Lunedì
Il cantiere è rimasto inattivo. Questa notte un ladro, che deve essere un individuo molto magro, è riuscito ad introdursi nell'ipogeo senza forzare la serratura del portone ma passando attraverso lo stretto spazio subito al di sopra dei battenti e che per il momento non è ancora chiuso dai vetri. Ha lasciato molte impronte di scarpe o piedi impolverati e di mani. Ha sicuramente asportato il sacco a pelo verde di una delle brandine che si trovano nell'ipogeo e forse qualche altro materiale. Ho parlato dell'accaduto al sindaco Giannis, nel suo ufficio.

Casadon 30

9/09/2003 Martedì
Ntoni ha lavorato ai ritocchi di intonaco in cucina, al caminetto e ad un balcone. Io e P. abbiamo inchiodato assi di legno per bloccare il passaggio nell'ipogeo ad un altro eventuale ladro. La circolazione dello Skop. è ripresa regolarmente. Il meltemi è cessato, è ritornato il caldo e spira un debolissimo vento da sud, con cielo comunque sereno e pochissime saltuarie nuvole di passaggio.

10/09/2003 Mercoledì
Serata di luna piena. E' stato magnifico passare alcune ore della notte (fin verso le ore 1,30 circa), sdraiati sul lettino pieghevole sistemato nel gazebo naturale formato dal grande ginepro.

12/09/2003 Venerdì
Ntoni ha intonacato una parte della parete ovest della cisterna. Con la nave Panagia Tinou, alle ore 18 circa, è sbarcato un camion con un carico di sabbia e cemento che è stato poi depositato in cantiere. P. è partita oggi per Naxos con la stessa nave. Le giornate si mantengono calde, soleggiate e con debolissimo vento.

14/09/2003 Domenica
Il camion che era sbarcato qui Venerdì è ripartito per Naxos con la nave Romilda delle ore 20,30, dopo avere recuperato dal cantiere un generatore di elettricità, la levigatrice e quasi tutti le lastre di marmo rimaste inutilizzate. E' tornato a soffiare un meltemi moderato ma fresco.

18/09/2003 Giovedì
Il cantiere è rimasto inattivo fino ad oggi quando, con lo Skop. delle ore 18, è sbarcato sull’isola un Dahiatsu 4X4 con a bordo due giovanotti e lo Stefanos dei mattoni. L'auto ha portato qui tutti i doppi vetri da applicare alle finestre, alle porte ed alle porte-finestre.

19/09/2003 Venerdì
I due baldi giovanotti hanno applicato tutti i vetri (salvo due che si erano rotti nel trasporto) e sono ripartiti per Lamia (da dove provenivano) con la Panagia Tinou di passaggio qui alle ore 15 circa. Dalla stessa nave sono invece sbarcati: un'auto con l'idraulico Stefanos ed un suo aiutante di nome Manolis; un'auto con l'elettricista Ntoni ed il suo aiutante Kostas: un'auto con il falegname Nikodemos ed un suo aiutante. Il falegname ha iniziato subito a montare i mobili per la cucina, trattenendosi al lavoro fino alle ore 19. K. ha fatto una rassegna del lavoro che si appresta a fare. L'idraulico ha scaricato il materiale che aveva portato con sé e poi si è allontanato.

Casadon 32

20/09/2003 Sabato
Il falegname ha lavorato al montaggio dei mobiletti della cucina. L'idraulico ha proceduto alla posa dei sanitari. L'elettricista ha sistemato i collegamenti elettrici con i due quadri generali. Ntoni ha intonacato la restante parte dell'esterno del muretto perimetrale della casa. Con lo Skop. delle ore 19 è arrivato da Naxos del materiale per il lavoro dell'idraulico e, tra di esso, il lavandino a due vasche che sarà installato in cucina (lavandino rivelatosi poi danneggiato e che sarà quindi sostituito il Lunedì successivo con uno intatto).

21/09/2003 Domenica
Con la Romilda delle ore 10,30 circa è arrivato sull’isola il S. in compagnia dell'elettricista Nikos M. I falegnami hanno terminato il loro lavoro di apprestamento della cucina. Gli elettricisti hanno proseguito il lavoro su interruttori, prese e posizionamento delle luci esterne. Gli idraulici hanno installato i sanitari di tutte e tre i bagni. Con la Romilda delle ore 21 circa sono ripartiti per Naxos il S., i falegnami e lo Stefanos dei mattoni.

22/09/2003 Lunedì
Gli elettricisti (che ora sono tre) hanno posizionato le luci esterne ed i due grandi proiettori. Gli idraulici hanno posizionato il boiler a pannelli solari/alimentazione elettrica da 320 litri sul tetto della casa ed iniziato a tarda sera la posa del lavandino a due vasche della cucina. Con lo Skop. delle ore 18 sono ripartiti per Naxos l'elettricista Ntoni ed il suo aiutante Kostas.

23/09/2003 Martedì
L'idraulico Stefanos ed il suo aiutante Manolis hanno terminato l'installazione del lavandino della cucina, delle tendine delle due docce del piano terreno e dei tubi di scarico delle acque reflue verso il pozzo di decantazione e da questo verso il pozzo di assorbimento, costruendo due tombini di congiunzione in mattoni. L'elettricista Nikos ha posizionato le prese per l'impianto stereo delle singole camere ed il campanello dell'ingresso.

24/09/2003 Mercoledì
Stefanos e Manolis sono partiti per Naxos con lo Skop. delle ore 18. Io ho provveduto a travasare in cisterna un carico di 6/7 di acqua che era sul camion, fermo ormai da molti giorni davanti alla casa di Sigfrid e che lì era stato lasciato probabilmente da Xristo (che non si vede più in giro perché forse tornato in Albania). L'operazione è stata possibile grazie al fatto che Stefanos ha spostato il camion, portandolo nella sua abituale posizione di fronte al lato sud della casa. Per il resto il cantiere è rimasto inattivo. Io rimarrò ospite in una stanza di Eudokia fino al 27 di questo mese quando mi trasferirò in un'altra stanza, sempre di Eudokia, per restarvi fino al momento in cui la mia casa sarà abitabile.

25/09/2003 Giovedì
Ho ripulito i pavimenti di tutta la casa dai residui, sparsi dappertutto, lasciati dai lavoratori di questi giorni. Per il resto, da ieri il cantiere è inattivo. Ci sono notizie di una separazione tra Nikitas R. ed i suoi lavoratori albanesi. Questi ultimi, si dice, lavoreranno d'ora in avanti in proprio. 

3/10/2003 Venerdì
Con la Panagia Tinou alle ore 15 sono arrivati da Naxos quattro imbianchini albanesi, due dei quali avevano già lavorato in precedenza alla mia casa. Dopo essersi sistemati in stanze di Paraskevì, i quattro hanno iniziato il loro lavoro in cantiere. Uno di essi ha avuto problemi di cattiva digestione e di cefalea, risoltisi poi in serata con un paio di aspirine.

4/10/2003 Sabato
I quattro imbianchini hanno lavorato regolarmente alla imbiancatura degli interni della casa.

5/10/2003 Domenica
I quattro imbianchini hanno lavorato principalmente alla verniciatura in blu degli infissi. Con la Romilda delle ore 11 circa è arrivato sull’isola il S., accompagnato da un greco di nome Andrea il quale, aiutato da un afgano, poserà le piastrelle della cucina e finirà il caminetto. Da due albanesi (uno dice di chiamarsi Albert e l'altro Fredy) i quali provvederanno alla costruzione dei muretti in pietra. Da un camion dotato di autogrù il quale asporterà e riporterà a Naxos il container. Il camion e S. ripartono per Naxos con la Romilda alle ore 21 circa.

6/10/2003 Lunedì
Gli otto operatori hanno lavorato tutti regolarmente. Gli imbianchini hanno continuato il lavoro agli infissi ed alle pareti delle varie stanze del piano terreno. Andrea ed il suo aiutante hanno posato le piastrelle della cucina. I due albanesi hanno costruito due muretti a ridosso della parete nord della casa.
Questi ultimi tre giorni sono stati caratterizzati da una bonaccia di vento estremamente rara sull’isola. Il mare è calmo e meno freddo, ragion per cui mi è stato possibile fare il bagno sia ieri (sulla nostra spiaggetta semiprivata) che oggi a Kedros. Con lo Skop. delle ore 18 ha lasciato l’isola uno degli imbianchini albanesi, di nome Vassilis.

7/10/2003 Martedì
I tre imbianchini hanno continuato il loro lavoro. Quasi tutti gli infissi sono ormai dipinti di blu e l'aspetto esterno della casa comincia ad essere, almeno in parte, quello definitivo. Andrea ed il suo aiutante afgano hanno sistemato la parte inferiore esterna del rivestimento in mattonelle refrattarie del caminetto ed hanno costruito i tre gradini che mancavano (uno all'interno della casa, tra salone e camere da letto del piano terreno; e due verso l'esterno, tra le stanze e la grande veranda del primo piano). I due albanesi hanno proseguito la costruzione di un muretto perpendicolare alla facciata nord della casa.

8/10/2003 Mercoledì
I tre imbianchini hanno continuato il loro lavoro agli infissi ed alle pareti della casa. Il solo Andrea ha lavorato molto saltuariamente al completamento dei piccoli lavori ancora necessari. I due albanesi hanno iniziato la costruzione di un muretto angolare adiacente all'ingresso sulla strada comunale. Nella notte è caduta la prima pioggia. Si è trattato di un acquazzone forte e di lunga durata. La casa ha avuto il suo battesimo.

9/10/2003 Giovedì
Gli imbianchini si sono ridotti a due e terminano il loro lavoro verso le ore 16. Anche Andrea, con il suo aiutante afgano, è ritornato a Naxos in mattinata. I due albanesi continuano il lavoro ai muretti in pietra. La casa ha ormai il suo aspetto esterno ed i suoi colori definitivi.

10/10/2003 Venerdì
Con lo Skop. delle ore 8 sono ripartiti per Naxos gli ultimi due imbianchini rimasti. I due albanesi continuano il lavoro ai muretti in pietra. La giornata è stata caratterizzata da un'aria molto limpida che permetteva di vedere Naxos e le altre isole come fossero vicinissime. Straordinari i colori del cielo e del mare.

Casadon 31

11/10/2003 Sabato
I due albanesi continuano e terminano il lavoro al muretto angolare in pietra. La giornata è stata molto ventosa per  vento da nord, con cielo poco nuvoloso ed aria limpidissima.

12/10/2003 Domenica
Ai due albanesi si è aggiunto Xristo. E' stata iniziata la costruzione del muretto prospiciente la strada comunale, a partire dalla parte ovest. Un iniziale disaccordo tra me e Fredy sulla altezza del muretto è stato sistemato grazie ad una telefonata con S., il quale ha accolto le mie indicazioni.

13/10/2003 Lunedì
Oggi hanno lavorato soltanto in due, Fredy e Albert, i quali hanno continuato la costruzione del muretto prospiciente la strada comunale. Io ho fatto dei piccoli ritocchi di bianco alle pareti esterne della casa. Giornata soleggiata ma con forte vento da nord.

14/10/2003 Martedì
Hanno lavorato in tre, Fredy Albert e Xristo, alla costruzione del muretto prospiciente la strada comunale.

15/10/2003 Mercoledì
Continuano a lavorare in tre alla costruzione del muretto prospiciente la strada comunale. Stratos ha rifornito il cantiere di un carico di pietre. Io ho fatto dei ritocchi con Chassiscoat alla ringhiera della piccola veranda.

16/10/2003 Giovedì
Continuano a lavorare in tre alla costruzione del muretto prospiciente la strada comunale. Ho trovato la spiaggetta color smeraldo interamente invasa dal mare ed impraticabile.

17/10/2003 Venerdì
I tre albanesi impegnati alla costruzione del muretto hanno quasi completato il loro lavoro: mancano i due pilastri del cancello e la parte di muro più ad est.

18/10/2003 Sabato
I tre albanesi hanno completato il muretto prospiciente la strada comunale, pilastri compresi, ed iniziano il ‘lungo muretto’ di confine verso est.

19/10/2003 Domenica
I tre albanesi hanno lavorato brevemente, in mattinata, al muretto est. Hanno poi atteso l'arrivo da Naxos di S. con la nave Romilda verso le ore 12, ma invano. Nel pomeriggio Fredy e Xristo hanno scaricato in cantiere un carico di pietre da loro raccolte. Io ho fatto ritocchi con Chassiscoat alla ringhiera del balcone affacciato ad ovest ed ho dipinto di bianco una serie di particolari poco visibili e che erano stati trascurati dagli imbianchini.

20/10/2003 Lunedì
Continua il lavoro dei tre operatori al muretto est. Sono stati scaricati in cantiere altri tre o quattro carichi di pietrame ad opera di Xristo. Io, nel pomeriggio, ho fatto ancora vari ritocchi con Chassiscoat ed ho dato una seconda mano di bianco ai particolari di ieri.

21/10/2003 Martedì
E' continuato il lavoro dei tre operatori al muretto est.

22/10/2003 Mercoledì
E' continuato il lavoro dei tre operatori al muretto est.

23/10/2003 Giovedì
E' continuato il lavoro dei tre operatori al muretto est. Questi ultimi due giorni sono stati caratterizzati da calma quasi totale di vento. Oggi la giornata è coperta ma fa caldo e non piove.

24/10/2003 Venerdì
Il lavoro dei tre operatori al muretto est è giunto quasi al termine. Ho parlato con Dimitri M., il quale ha telefonato in mia presenza alla DEH, confermandomi poi il loro prossimo arrivo per l'installazione della fornitura di energia elettrica alla casa. La giornata è stata sempre di cielo pesantemente coperto, con leggerissima brezza da sud ma senza pioggia.

25/10/2003 Sabato
In mattinata è stata terminata la costruzione del muretto est. Giornata soleggiata, calda e senza traccia di vento.

26/10/2003 Domenica
Terminata, in mattinata, la costruzione di alcuni altri dettagli, i due albanesi, Albert e Fredy, sono ripartiti per Naxos con la Romilda delle ore 20,30. Ho ricevuto la visita di Sandro T. e di Roberto M.  qui in cerca di un terreno da acquistare. Giornata con leggero vorias ma soleggiata e calda. Da oggi il cantiere è inattivo.

27/10/2003 Lunedì
Nel pomeriggio io ho lavorato alla pulizia del cantiere ed ho ripristinato un breve pezzetto di muretto, nell'angolo nord-ovest, che era stato abbattuto per procedere alla costruzione del nuovo muro prospiciente la strada. La giornata è stata soleggiata e calda con leggero vento da sud.

28/10/2003 Martedì
Oggi, festa nazionale, la giornata è stata caratterizzata da un cielo coperto e da un freddo e forte vento da nord, con notevole abbassamento della temperatura e mare molto mosso. La navigazione è sospesa.

29/10/2003 Mercoledì
Il 29 Ottobre 1787 a Praga si teneva la prima rappresentazione del 'Don Giovanni' di Mozart.
Il cantiere è inattivo. Sembra improvvisamente arrivato l'inverno, con temperatura bassissima e vento gelido da nord. La navigazione è tuttavia tornata regolare.

30/10/2003 Giovedì
Giornata sempre coperta, dominata da un vento caldo da sud e da una continua, leggera pioggia.

31/10/2003 Venerdì
Il cantiere è inattivo. La pioggia di ieri ha evidenziato le pecche della intonacatura e dei ritocchi di intonaco fatti ultimamente, in Settembre, da Ntoni. Ho pertanto raschiato via e distrutto gran parte di questo intonaco fatiscente, sia dentro casa che sul muretto sovrastante la cisterna. Vista la precipitazione di ieri, la quantità di acqua che si riesce a raccogliere dalla pioggia è, a mio avviso e senza poterne per ora  dare una valutazione precisa, molto modesta. Nella cisterna risultano attualmente non più di 9-10 cm. di acqua equivalenti a circa 4,5 metri cubi. La giornata è soleggiata e calda, con calma di vento.

1/11/2003 Sabato
Il cantiere è inattivo. Io ho fatto un po' di pulizia in cantiere ed ho sistemato le pietre del muretto perimetrale ovest al loro angolo di giunzione con il nuovo muro prospiciente la strada. Sono stati asportati dal cantiere la piccola betoniera ed il generatore elettrico. La giornata è soleggiata e calda, con calma di vento.

2/11/2003 Domenica
Il cantiere è inattivo. In mattinata, io ho proceduto al picconamento ed alla rimozione di quei ritocchi di intonaco che erano stati fatti da Ntoni al piano terreno ed in parte a quelli, da lui fatti, al primo piano. Anche questa giornata è soleggiata e calda, con calma di vento.

3/11/2003 Lunedì
Il cantiere è inattivo. In mattinata, io ho proceduto al picconamento ed alla rimozione di quei ritocchi di intonaco che erano stati fatti da Ntoni al piano terreno ed in parte a quelli, da lui fatti, al primo piano. La giornata è stata dominata da un vento da sud-est moderato ma sensibile. La temperatura si mantiene piuttosto alta. Il cielo è stato nuvoloso per nubi a pecorelle.

4/11/2003 Martedì
Il cantiere è inattivo. In mattinata, io ho proceduto alla pulizia del balcone al primo piano che sovrasta la finestra della cucina, poi al picconamento ed alla rimozione di una parte di quei ritocchi di intonaco che erano stati fatti da Ntoni lungo il muro della grande veranda al piano terreno. La giornata è stata dominata da un vento da sud-est moderato ma sensibile. La temperatura si mantiene piuttosto alta. Il cielo è stato nuvoloso ad intermittenza.

5/11/2003 Mercoledì
Il cantiere è inattivo. In mattinata, io ho terminato il picconamento e la rimozione dei ritocchi di intonaco alla grande veranda del piano terreno. Nel pomeriggio il cielo si è coperto ed è caduta pioggia. I venti rimangono moderati e variabili.

6/11/2003 Giovedì
Il cantiere è inattivo. Nella notte è nuovamente entrato in scena un violento vorias ed è continuata a tratti la pioggia. A causa del maltempo, in mattinata non ho fatto lavori esterni ma ho fatto pulizia sul tetto della casa e nella scala che scende dal tetto al primo piano. Ho parlato e preso accordi con Ntoni per il ripristino degli intonaci che hanno dovuto essere demoliti. Ho misurato la quantità di acqua nella cisterna. Essa risulta essere attualmente sugli 11-12 cm. Penso che 1 cm. circa sia da attribuire alla pioggia di questa notte. La giornata è scura, ventosa (per vento da nord) e fredda.

7/11/2003 Venerdì
Il cantiere è inattivo. A causa delle cattive condizioni del tempo, con forte vento da nord e mare molto mosso, lo Skop. non è passato qui alle ore 8 e quindi non ho potuto recarmi a Naxos per andare con S. negli uffici della DEH. Ho lavorato in mattinata alla rimozione di intonaco sulla parete esterna della cisterna che guarda verso sud. Lo Skop. è poi passato qui alle ore 19 circa, diretto ad Amorgo. Ma le condizioni del tempo e del mare si mantengono pessime, anche se non piove.
In serata D., di ritorno da Edimburgo a Londra, mi ha telefonato e questo mi ha fatto molto contento.

8/11/2003 Sabato
Il cantiere è inattivo. Ho lavorato alla rimozione dell'intonaco nella stessa posizione di ieri. La bufera di vento da nord continua. La navigazione è sospesa.

9/11/2003 Domenica
Il cantiere è inattivo. Lavorando mattino e pomeriggio, come ieri, ho terminato la rimozione di tutto l'intonaco mal fatto da Ntoni. Il fortunale di vorias continua imperterrito e la navigazione è sempre bloccata.

10/11/2003 Lunedì
Il cantiere è inattivo. Il fortunale di vorias continua imperterrito e la navigazione è sempre bloccata. Io ho fatto un po' di pulizia nell'ipogeo ed ho dato una parziale mano di bianco al pavimento del balcone che sovrasta la finestra della cucina.

13/11/2003 Giovedì
Il fortunale di vorias è cessato. P. è arrivata qui alle ore 19 con lo Skop. e si fermerà sull’isola fino al giorno 24.

18/11/2003 Martedì
Con un motoscafo sono arrivati qui sull’isola il S. e due impiegati della DEH per stabilire e misurare il percorso della nuova linea elettrica che dovrebbe fornire energia alla mia casa. Tutti sono ripartiti per Naxos nel primo pomeriggio.

19/11/2003 Mercoledì
Con lo Skop. delle ore 8 io, accompagnato da P., sono andato a Naxos per acquistare cucina, frigorifero, lavatrice, lavapiatti, un letto e quattro sedie. L'intesa con il S. prevede che tutto questo materiale verrà trasportato sull’isola il prossimo Sabato e che con esso arriveranno gli elettricisti che installeranno il collegamento elettrico provvisorio con la linea di Nikitas M. e Menelaos, il quale sistemerà gommini e maniglie degli infissi. L'ufficio della DEH ha comunicato che la linea elettrica verrà a costare sui 7500 €, che è una cifra spropositata ed inattesa. Siamo ritornati in tarda serata con il Blue Star Naxos, sbarcando qui sull’isola verso le ore 2 del Giovedì.

20/11/2003 Giovedì
Usando sassi e pietrame non utilizzato dagli operatori che hanno costruito il muretto prospiciente la strada comunale, io ho cominciato il rivestimento della superficie a cemento scoperto del pozzo di assorbimento e della conduttura che vi confluisce.

21/11/2003 Venerdì
Ho continuato, con l'aiuto di P., il lavoro intrapreso ieri. Ho telefonato ad E. per comunicarle l'entità della richiesta della DEH e per chiederle suggerimenti in proposito.

22/11/2003 Sabato
Ho continuato, con l'aiuto di P., il lavoro intrapreso ieri. Con lo Skop. delle ore 19 è arrivato da Naxos del materiale per il rifacimento dell'intonaco mal fatto da Ntoni. Questo materiale è stato scaricato da Xristo, il quale mi ha comunicato di avere ricevuto da S. l'incarico di procedere al rifacimento dell'intonaco in questione. Contrariamente alle attese non sono arrivati né il S. né il promesso personale né i miei elettrodomestici.

23/11/2003 Domenica
Io e P. abbiamo terminato il rivestimento in pietra della superficie a cemento scoperto del pozzo di assorbimento e della conduttura che vi confluisce. Xristo ha iniziato il lavoro di rifacimento dell'intonaco di cui ho parlato ed ha completato il lavoro sulla parete ovest.

24/11/2003 Lunedì
Xristo ha terminato il lavoro di rifacimento dell'intonaco di cui ho parlato ed ha completato il lavoro sulle pareti sud ed est. E' quindi partito con lo Skop. delle ore 18 per Naxos. Anche P. ha lasciato l’isola con lo stesso Skop. Tutti questi giorni, dall'arrivo di P. fino ad ora, sono stati caratterizzati da una bonaccia di vento del tutto inusuale e da un mare calmissimo. Anche la temperatura si è mantenuta decisamente estiva, tanto da permettere a P. di fare un bagno a Kendros.

25/11/2003 Martedì
Contrariamente alle assicurazioni di S., con lo Skop. delle ore 19 proveniente da Naxos non sono sbarcati sull’isola che l'elettricista Nikos M. ed il rotolo di cavo di 150 metri che dovrebbe permettere il collegamento con la linea elettrica di Plativola. Ho spedito a S. un SMS che dice: 'Che vergogna!'. Io ho fatto in mattinata un poco di pulizia sul mio terreno. Il tempo si mantiene buono, anche se il vento da nord accenna a rinforzare ed il mare si è lievemente increspato.

26/11/2003 Mercoledì
L'elettricista Nikos ha effettuato il collegamento con il punto di Plativola e quindi l'elettricità DEH è arrivata per la prima volta in casa mia. Abbiamo lavorato tutti e due con l'aiuto, in mattinata, di Mikalis (fratello di Spiros, di Ilias e di Potitì). Si è trattato di collegare due cavi molto lunghi. Il primo, lungo circa 150 metri, che va da Plativola al confine del mio terreno; ed il secondo, lungo circa 90 metri, che va dal mio confine all'utenza della casa. Una volta stabilito il collegamento, Nikos ha anche installato alcuni punti luce in casa. Con lo Skop. delle ore 18,30 è arrivato un camioncino, condotto da un certo signor Giorgos di Filoti, con gli elettrodomestici da me acquistati e con un set di pentole. Il tempo si è mantenuto assai buono, quantunque il cielo sia stato sempre velato o nuvoloso ed il vento sia stato moderato da nord.

27/11/2003 Giovedì
Nikos ha continuato l'installazione delle luci e degli elettrodomestici. Giorgos ha provveduto a piantare nell'angolo nord-est del terreno un lungo palo in metallo galvanizzato, che servirà per ricevere la linea elettrica definitiva dalla DEH. In serata, con lo Skop. sono arrivati i pali in legno per la grande veranda ed il mio primo letto matrimoniale. Non sono invece arrivate le quattro sedie. Il tempo si mantiene molto buono con mare calmo, assenza di vento e temperature tardo-estive.

28/11/2003 Venerdì
Il lavoro dei tre operatori presenti è continuato regolarmente. Nikos ha lavorato alla installazione di luci e della presa elettrica per il compressore dell’acqua. Giorgos ha attrezzato una piccola piattaforma in cemento che accoglierà il futuro contatore della DEH. Menelaos, che è arrivato questa notte verso le ore 2 con la nave Dimitroula, ha lavorato a sistemare maniglie e stopper di finestre e porte.

29/11/2003 Sabato
Tanto l'elettricista Nikos che Giorgos hanno lasciato l’isola con la nave Dimitroula verso le ore 11,30. Menelaos ha lavorato, con il mio aiuto, alla sistemazione delle finiture di porte e finestre. Ha anche installato il palo in alluminio galvanizzato per l'antenna della televisione.

30/11/2003 Domenica
Menelaos ha continuato la sistemazione delle finiture di porte e finestre. Ha poi lavorato all'edificazione della pergola in legno sulla grande veranda del primo piano. Ntoni e Xristo, nel pomeriggio hanno ripristinato quasi tutte quelle parti di intonaco che erano state mal fatte da Ntoni. Un leggero vento da sud ha portato qualche goccia di pioggia verso sera.

1/12/2003 Lunedì
Menelaos ha terminato la sistemazione delle finiture di porte e finestre ed è quindi ripartito per Naxos con lo Skop. delle ore 18. La notte passata è stata di intensa pioggia, durata fin verso le ore 6.

2/12/2003 Martedì
Verso le ore 1,30 sono arrivati da Naxos, con la Nave Blue Star, i falegnami Giannis e Stelios. In mattinata hanno iniziato la sistemazione degli armadi a muro, iniziando dal più grande al piano terreno e proseguendo con il più piccolo nel sottoscala. Io ho applicato la striscia in gomma bianca (applicata da Menelaos a tutte le porte e finestre esterne) alle tre porte interne del primo piano ed a due porte del piano terreno. L'albanese Xristo con un trattore (che dice suo) ha raccolto pietrame vario e lo ha scaricato in una parte della trincea che ancora circonda la casa dai lati est e nord. Nel corso di questa operazione ha anche danneggiato il muro sottostante la stanza da letto del pianterreno che guarda ad est. Ha assicurato che provvederà lui stesso alla riparazione del danno. Nel pomeriggio, con il camioncino dei falegnami ho anche traferito nella mia casa i pochi miei vestiti, i pochi miei libri e l'altro poco materiale che ho qui con me. In serata, con lo Skop. è arrivato da Naxos un pacchetto con tutti i pomoli per ante e cassetti.

3/12/2003 Mercoledì
I due falegnami hanno terminato il lavoro degli armadi a muro. Rimangono da installare i pomoli, per i quali dicono di non avere ricevuto le viti appropriate, ed un paio di traverse appendiabiti in metallo. Io ho sistemato i ripiani in vetro degli specchi dei tre bagni; ripiani che non erano stati montati correttamente. Nel tardo pomeriggio, con l'aiuto dei falegnami ho trasferito e montato il mio letto nella stanza al primo piano. Dopo avere cenato nella nuova cucina ho acceso per la prima volta il caminetto del salone. Ho poi dormito per la prima volta in casa mia. (12 Marzo= 12/3 e 3 Dicembre=3/12)A partire da ieri il tempo si è gravemente guastato ed il freddo vento da nord spadroneggia sempre più intenso. La circolazione delle navi è sospesa e, per di più, la Skop. ha subito un guasto meccanico. L’isola è dunque nuovamente priva di collegamenti ed i falegnami, che dovevano partire questa sera, staranno qui fino a quando le condizioni del mare non permetteranno di nuovo la navigazione.

Casadon 33

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Copyright (c) 2006 My Education Website. All rights reserved.